Salta al contenuto principale

Duccio Canestrini

10 Febbraio 2017
Post del blog

Noi e gli altri: la lezione di Todorov

Noi e gli altri: la lezione di Todorov
20 Luglio 2015
Post del blog

Basta psicosi, l'orso non è il nemico

Basta psicosi, l'orso non è il nemico
09 Gennaio 2015
Post del blog

Fare satira è infrangere tabù

Gli antichi sacerdoti druidi usavano la satira per indebolire o sovvertire il potere dei capi Celti.
15 Agosto 2014
Territori

Il mondo cambia, i razzisti invece no

«Ci sono un negro e un albanese in macchina, chi guida? Il poliziotto». Eccola là. Come inizia una barzelletta razzista? Con il tipo che la racconta che si guarda alle spalle. Un po' di nascosto, tutto contento della marachella. Si chiama umorismo politicamente scorretto, in questo caso la sottospecie è humour etnico. Fossimo un popolo avanzatissimo, evolutissimo, illuminatissimo ce lo potremmo forse permettere. Dico di sfottere principi come il rispetto, l'uguaglianza, i diritti umani. Ma non lo siamo. Anzi, mi pare si vada un po' indietro I tuoi commenti
06 Maggio 2014
Territori

Eros e montagne, è ormai un classico

I secoli passano, ma le playmate delle rocce ci portano sempre lì, all'immagine di una montagna ludica che già nel 1871 Leslie Stephen (padre della scrittrice Virginia Woolf) stigmatizzò come playground. Campo di gioco turistico, divertimentificio. Sicuramente oggi urgono altri problemi, strutturali, ma il deretano rifugiato che troneggia in primo piano (quindi non più un posteriore dietro le quinte) è sempre un'epifania simbolica di qualche realtà, stai a vedere anche di qualche retropensiero, che occorre affrontare sfacciatamente