Salta al contenuto principale

Il concerto dell'Orchestra Haydn di martedì 17 novembre in diretta radio e on line da Bolzano

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

Anche la proposta musicale dell'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento si lega oggi ad una dimensione virtuale. Le forme sono quelle delle onde radio e del web come dimostra la scelta di trasmettere in diretta il concerto a porte chiuse di questa sera, alle 20, sulle frequenze radiofoniche di Rai Südtirol e in streaming audio sul sito www.senderbozen.rai.it. A dirigere l’Orchestra nella sala di Via Dante a Bolzano sarà il Maestro Philipp von Steinaecker con un programma che prevede le “Metamorphosen” di Richard Strauss e la Sinfonia Concertante per violino e viola di W. A. Mozart, con solisti due prime parti dell'Orchestra: il musicista canadese Marco Mandolini (primo violino) e la veneziana Margherita Pigozzo (prima viola). Richard Strauss compose le Metamorfosi a Garmisch fra il 13 marzo e il 12 aprile 1945, dietro richiesta di Paul Sacher e del suo Collegium Musicum zurighese, quando era ancora forte in lui lo sgomento per il bombardamento, avvenuto nel febbraio di quell'anno, di Dresda, sua città d'elezione. L'idea del pezzo risaliva però a qualche tempo prima, precisamente alla fine del 1943: Monaco, l’altra città tedesca a cui Strauss era strettamente legato era stata distrutta il 2 ottobre 1943 e sulla spinta di questa emozione il compositore aveva abbozzato allora un tema con l’appunto «Trauer um München», ossia “lutto per Monaco”. La composizione della Sinfonia Concertante per violino e viola risale al 1779: dal viaggio a Mannheim e Parigi, fallimentare sotto molti punti di vista, Wolfgang Amadeus Mozart portò in dote il genere della Sinfonia concertante, allora in voga in entrambe le città. Per Sinfonia concertante è da intendersi un Concerto per due o più strumenti e orchestra: si tratta dunque più di un Concerto che di una Sinfonia con la natura concertante – ossia il confronto tra elementi diversi che vanno “concertati” (armonizzati ovvero contrapposti) – che si esplica a un doppio livello tra i solisti e l'orchestra, e tra i solisti stessi. Sul podio il direttore d'orchestra tedesco Philipp von Steinaecker vincitore dell’edizione 2008 “Melgaard Oae Young Conductor’s Auditions“, concorso organizzato da “The Orchestra of the age of Enlightenment”, oltrechè fondatore e direttore dell'orchestra barocca Musica Saeculorum, che ha diretto anche nel Duomo di Bressanone, con il Messia di Händel. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy