Salta al contenuto principale

La nipote Mary: «Donald Trump

l'uomo più pericoloso del mondo»

Il giudice dà l'ok al librodenuncia

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

Una corte di New York ha dato il via libera per pubblicizzare sui media il libro di Mary Trump, psichiatra, nipote del presidente degli Stati Uniti, figlia di suo fratello Fred.

«Troppo e mai abbastanza: come la mia famiglia ha creato l'uomo più pericoloso del mondo» è già in vetta della classifica dei bestseller di Amazon. Finora a Mary Trump era stato proibito di farne pubblicità sulla tv e online.

Ora il giudice ha annullato il divieto temporaneo che era scattato dopo l'estremo tentativo della famiglia del tycoon di bloccare la pubblicazione.

L'autrice descrive lo zio come un sociopatico anafettivo, cinico  e affetto da narcisismo debordante.

Secondo Mary Trump, l'attuale presindente Usa è caratterizzato da «ostilità e indifferenza verso gli altri» e mette sempre al primo posto il denaro, che è anche il suo metro di misura del valore delle persone.

La nipote lancia un forte allarme sul rischio che Donald Trump venga confermato alla Casa Bianca dopo le elezioni d'autunno: sarebbe una vera calamità nazionale e internazionale, sottolinea.

«Questo libro – scrive Mary Trump riferenla gestione dell'epidemia da coronavirus nel Usa – sarà dato alle stampe quando ormai centinaia di migliaia di vite americane saranno state sacrificate a causa della tracotanza e dell'ignoranza di Donald”.

Dello zio l'autrice evidenzia anche l'opportunismo, la mancanza di valori, il tatticismo per ottenere consenso, per esempio andando in chiesa senza avere in realtà una fede.

Mary Trump perse il padre nel 1981, quando era ancora una ragazzina di sedici anni. Fred finito nel tunnel della depressione e del'alcolismo, secondo la figlia a causa delle pressioni competitive in chiave business cui da sempre era sottoposto dal padre e nonno di lei, che spingeva alla sfida continua anche i due fratelli, con Donald che si è conquistato la scena.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy