Salta al contenuto principale

Il Museo di San Michele porta le scritte

dei pastori della val di Fiemme a Modena

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

Sabato 24 e domenica 25 ottobre il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina partecipa a Unlock Book Fair, evento internazionale che annualmente riunisce editori che si dedicano al writing, all’arte e all’esplorazione urbana, alla fotografia di strada e alle controculture: un evento importante coordinato da Madrid, e che dopo Barcellona, Berlino, Amsterdam e Colonia, si tiene quest’anno a Modena. Già nella riunione di Amsterdam, nel 2018, la ricerca del Museo sulle scritte dei pastori aveva destato molta curiosità e interesse, e quest’anno, a Modena, il Museo è presente con uno stand e con una propria conferenza per presentare la ricerca ormai quasi ventennale sulle scritte pastorali della val di Fiemme, uno straordinario repertorio di quasi cinquantamila scritte eseguite lungo l’arco di più di quattro secoli, dal 1550 al 1950 circa. Accade infatti che i pastori che hanno per secoli segretamente istoriato le falesie calcaree della valle possano essere a pieno buon diritto considerati gli antesignani dei moderni writers metropolitani, nonché i legittimi eredi della grande arte parietale della preistoria.

Sabato prossimo alle ore 17, all’Ovestlab nel cuore del Villaggio Artigiano di Modena Ovest, Marta Bazzanella e Giovanni Kezich presentano la ricerca e il prestigioso volume fresco di stampa “Shepherds Who Write. Pastoral graffiti in the uplands of Europe from prehistory to the modern age”, edito da BAR Publishing, la British Archaeological Review con sede a Oxford. Il libro raccoglie gli atti della sessione organizzata dal Museo nell’ambito del XX convegno internazionale di arte rupestre IFRAO 2018, “Standing on the shoulders of giants”, tenutosi in Valcamonica, a Darfo Boario Terme (BS), dal 29 agosto al 2 settembre 2018, promosso da IFRAO (International Federation of Rock Art Organisations) e dal Centro Camuno di Studi Prestorici di Capodiponte (BS).  

Inoltre, in entrambe le giornate, il Museo è presente alla fiera libraria presso la Palestra La Fratellanza 1874, con uno stand promozionale, dove si potrà acquistare la nuova guida illustrata “Sui sentieri dei pastori. Itinerari escursionistici alla scoperta delle scritte dei pastori di Fiemme”, realizzata dal Museo che ha l’obiettivo di accompagnare l’escursionista alla scoperta delle scritte del monte Cornón, lungo 8 itinerari di visita non troppo impegnativi, che permetteranno di ammirare a distanza ravvicinata alcune tra le più belle pareti istoriate di questa montagna.

Unlock Book Fair, oltre alla presenza di editori provenienti da tutta Italia, presenta un ricco programma di uscite, letture, conferenze e proiezioni, per quello che è diventato negli anni un vero punto di riferimento per la cultura urbana contemporanea. Per tutti gli editori del settore, l’evento rappresenta l’interessante opportunità di mostrare le proprie pubblicazioni a un pubblico internazionale specializzato, oltre che un momento di discussione e confronto sul tema dell’arte ormai sempre più accreditata del graffito urbano. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy