Salta al contenuto principale

GiudiJazz parte oggi con il Terreni Kappa Quartet

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

Parte oggi la rassegna di jazz GiudiJazz delle Giudicarie con il Terreni Kappa Quartet.

Dal 3 al 24 agosto 2020 si terrà la VI edizione di GiudiJazz, stagione di concerti che intende divulgare la musica jazz nel territorio delle Valli Giudicarie, organizzata dall’associazione Ars Modi con la direzione artistica del pianista e compositore trentino Edoardo Bruni.

Quest’anno i concerti saranno cinque, e si terranno presso il Grand Hotel Terme di Comano Terme e presso la Casa della Cultura di Pinzolo. Saranno presenti gruppi di giovani musicisti italiani che rappresentano diversi aspetti della cultura jazz contemporanea, chi più spinto verso la sperimentazione, come i Terreni Kappa, chi più indirizzato verso il repertorio della canzone italiana e blues, come gli Acusticando, chi verso il tango, come i Tango Project, chi infine verso il repertorio standard, senza dimenticare le composizioni originali, come il Sam Mortellaro Trio.

I concerti, ad ingresso libero, saranno realizzati nel rispetto dei protocolli di sicurezza COVID, con posti limitati. I concerti di Pinzolo si svolgeranno in due turni, per consentire ad un maggior numero di persone di poter fruire dell’evento, ma è richiesta la prenotazione obbligatoria, da effettuarsi presso la Biblioteca di Pinzolo. Per i concerti di Comano non è necessario prenotare, ma è prevista la chiusura della sala al raggiungimento della capienza massima consentita.

Lunedì 3 agosto 2020
Comano Terme, Grand Hotel, ore 21.00

TERRENI KAPPA QUARTET
Luca Crispino, chitarra – Francesco Caliari, sax – Fabio Basile, basso – Luca Pighi, batteria
Standard e brani originali

All’ ampio panorama della scena jazz italiana più portata all’ indagine e all’ esplorazione di territori meno frequentati si è aggiunto in questi ultimi anni un quartetto estremamente raffinato. I terreni Kappa si muovono ondeggiando nell’ originalità, in territori crepuscolari e atmosfere esotiche particolarmente ammiccanti, imperlate da un sound che emana calore. Dopo l’ album d’ esordio “ripples in the Lagoon”, recensito ed accolto dalla critica specializzata, edito e distribuito dall’ etichetta discografica Zeder Record, il chitarrista Luca Crispino, il sassofonista Francesco Caliari, il bassista Fabio Basile e il batterista Luca Pighi presenteranno la loro nuova avventura discografica, una serie di brani originali inediti in cui il linguaggio jazzistico è al servizio di una serie di temi che pur avendo caratteristiche differenti trovano una loro coerenza grazie ad alcuni caratteri ben precisi di questa formazione. Sottigliezza, misura, elegante nonchalance, cantabilità e un pò di sfuggente mistero.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy