Salta al contenuto principale

"Mele del Trentino IGP"

partito l'Iter europeo

della registrazione del marchio

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Passo decisivo per il riconoscimento definitivo da parte dell’Unione europea delle «Mele del Trentino» IGP: un frutto di eccellenza la cui produzione è limitata alla Provincia autonoma di Trento.
La Commissione europea ha infatti pubblicato oggi, sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue, la domanda di registrazione della futura Indicazioni geografica protetta, che dopo il suo riconoscimento ufficiale sarà garantita contro imitazioni e falsi.

Il legame della IGP «Mele del Trentino» con la zona geografica di produzione - sottolinea l’Esecutivo Ue «si basa sulla reputazione, legata ad una lunga storia che ha portato alla costruzione di solidi rapporti con i consumatori, che ne apprezzano i suoi peculiari aspetti qualitativi e distintivi e ne riconoscono i maggiori prezzi in sede di acquisto».

Da oggi, secondo la normativa europea, coloro che vorranno sollevare obiezioni alla registrazione delle «Mele del Trentino» avranno tre mesi per farlo. Superata quella data, e se nessuno avrà sollevato riserve, l’eccellenza italiana potrà essere iscritta nel Registro europeo delle Denominazioni d’origine e Indicazioni geografiche (Dop-Igp) e Specialità tradizionali garantite (Stg) di cui l’Italia è leader in Europa.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy