Salta al contenuto principale

L'economia trentina nel 2019

è stata «stagnante», i dati

della Camera di Commercio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

I dati sulla congiuntura economica trentina rielaborati dall’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio di Trento confermano il rallentamento delineatosi nei primi mesi del 2019, che ha assunto connotati più marcati nel corso del secondo semestre dell’anno.

La frenata - si legge nello studio - era legata alla stagnazione dell’economia italiana e al calo delle esportazioni.

La domanda locale ha confermato una discreta tenuta, caratterizzandosi per una crescita moderatamente positiva.

Il valore del fatturato ha segnato una crescita dell’1,7%, con un incremento tendenziale del comparto estrattivo (+8,7%), il commercio all’ingrosso (+4,9%) e al dettaglio (+4,0%) e i servizi alle imprese (+3,3%). Contenuta la crescita delle costruzioni (+1,3%); negativa quella dei trasporti (-1,1%) e del comparto manifatturiero (-0,5%).

La distribuzione delle vendite ha interessato la provincia per il 53,1%, la nazione per il 29,6% e i mercati esteri per il 17,4%. Le esportazioni hanno raggiunto quota 3.922 milioni di euro, continuando a crescere a un ritmo decisamente più lento del 2018. L’occupazione ha evidenziato una lievissima contrazione (-0,2%).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy