Salta al contenuto principale

Sindacati dei commessi: "Fateci chiudere la domenica, già i clienti non rispettano le norme"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

I segretari dei sindacati trentini Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs chiedono al presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti di adottare misure più restrittive di quelle previste a livello nazionale.
Intervenendo con una nota congiunta, gli esponenti sindacali si dicono contrari alla scelta della Provincia di adeguarsi alle misure dell’ultimo Dpcm, che prevede, per i territori in zona gialla come il Trentino, la possibilità di tenere alzate le serrande di negozi e supermercati anche la domenica e i festivi.
«Su questo aspetto avremmo voluto dal presidente Fugatti un pò di coerenza per andare incontro alle esigenze dei lavoratori e delle lavoratrici, che già dal lunedì al sabato, soprattutto nei supermercati, devono fronteggiare situazioni anche al limite delle norme», affermano Paola Bassetti, Lamberto Avanzo e Walter Largher, rilevando come diversi clienti non rispettino il distanziamento e usino in modo scorretto la mascherina.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy