Salta al contenuto principale

E' morto Giulio Andreolli:

collaborò con Botta

nella progettazione del Mart

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

È morto a Trento all’età di 68 anni l’ingegner Giulio Andreolli. Tra le collaborazioni più note c’è quella con l’archistar svizzero Mario Botta per la progettazione del polo culturale del Mart di Rovereto.

Andreolli, nato e vissuto a Rovereto dove nel 2004 fondò «Giulio Andreolli Studio + Partners», è stato un professionista conosciuto per la sua lunga esperienza nella progettazione di edifici per i settori culturale, residenziale, commerciale ed industriale, oltre che nella pianificazione paesaggistica e nel design di grandi infrastrutture. La sua collaborazione con Botta, con cui lavorò a Lugano, risale al 1985.

Nella foto sotto l'ingegnere roveretano Giulio Andreolli con l'architetto Botta.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy