Salta al contenuto principale

Ferrovie: domani sciopero

in Trentino dalle 12 alle 14 

per i 2 morti nel treno deragliato

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

Dopo il drammatico incidente ferroviario in cui hanno perso la vita oggi due macchinisti, Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl, Fast e Orsa hanno proclamato due ore di sciopero, dalle 12 alle 14, per domani per il personale del gestore della rete nazionale, delle imprese ferroviarie che svolgono servizio di trasporto passeggeri e merci e delle società che svolgono servizi in appalto a bordo treno quali pulizia, servizi di ristorazione e accompagnamento treni notte.

Alla mobilitazione aderiscono anche i lavoratori che operano in Trentino, ad eccezione dei dipendenti di Trentino Trasporti che operano sulla tratta della Valsugana che non possono partecipare per questioni contrattuali, ma - si legge in una nota sindacale - «esprimono comunque piena e totale solidarietà alle famiglie delle vittime».

Filt Cgil del Trentino ribadendo la totale vicinanza ai familiari dei due macchinisti rimasti uccisi e ai feriti sottolinea ancora una volta l’importanza della sicurezza delle linee ferroviarie e dei mezzi che vi circolano. «Da anni ormai che poniamo al centro dell’attenzione tale tematica tanto da aver già condotto e programmato incontri tecnici con rete ferroviaria italiana riguardante la sicurezza delle linee frequentate dai lavoratori e utenti della nostra provincia», scrivono il segretario provinciale Stefano Montani e Alberto Sicari, che segue il settore per la Filt.

I sindacati hanno chiesto alle imprese ferroviarie coinvolte nello sciopero che gli importi trattenuti dalle buste paga dei lavoratori vengano devoluti ai familiari delle vittime di questo gravissimo incidente.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy