Salta al contenuto principale

Giro di vite sulla "movida":

controlli anche in Trentino

su bar, ristoranti e spiagge

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

Verifica del rispetto del divieto di assembramento e aggregazione di persone con l'osservanza del "distanziamento sociale". È quanto emerso dalla riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Sandro Lombardi.

I controlli delle forze dell'ordine saranno rimodulati e - si legge in una nota - "particolare attenzione verrà posta ai luoghi di ritrovo, nelle piazze e nelle strade dove ci si riunisce per l'aperitivo ma anche per pranzare fuori, con pattugliamenti fino a tarda sera nelle strade della "movida" per effettuare controlli ed impedire alle persone di stare troppo vicine, accalcate e soprattutto senza mascherina. Tutto servirà a bloccare quelle situazioni di rischio che possono far risalire la curva dei contagi. Il ministro Lamorgese ed il capo della polizia Gabrielli hanno inviato direttive precise al riguardo. Gran parte delle pattuglie prima impegnate a effettuare le verifiche delle autocertificazioni si concentreranno nel centro storico e nei luoghi di ritrovo".

Il prefetto Lombardi conta "sul senso di responsabilità e di autodisciplina di tutti i cittadini trentini". Ancora più gravi saranno le sanzioni per i gestori di bar e ristoranti, che dovranno far rispettare i divieti dai clienti, altrimenti rischieranno anche la sospensione temporanea dell'attività.

Sarà inoltre intensificata anche l'attività di prevenzione e contrasto di ogni tentativo di ripresa dell'operatività delle organizzazioni criminali e della criminalità. Questura, Carabinieri e Guardia di finanza, assieme alla Polizia stradale ed alle Polizie locali, saranno impegnati nelle stazioni ferroviarie ed alle fermate del trasporto pubblico locale. Nei controlli alle imprese potranno essere impiegati anche i vigili del fuoco, il Servizio lavoro della Provincia e l'Uopsal. Sulle spiagge, in particolare a Riva del Garda, le verifiche saranno svolte con il concorso della Capitaneria di porto e della Squadra nautica.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy