Salta al contenuto principale

Dal 15 giugno riaprono le RSA

visite dei parenti, ma solo

senza contatto e sotto sorveglianza

 

Accordo con Upipa e Spes: decideranno i singoli rappresentanti

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Riapriranno al pubblico a partire dal 15 giugno, le Rsa del Trentino. Proprio stamattina l’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana, ha incontrato i rappresentanti degli enti gestori, i presidenti di UPIPA Francesca Parolari e di SPES Italo Monfredini, e ha condiviso con loro la decisione di riaprire le residenze per anziani, un’azione dal forte valore affettivo e sociale per il benessere psico-fisico dei residenti, che coniuga al contempo le tante richieste dei familiari degli ospiti.

Sarà quindi consentito, a decorrere dal 15 giugno, l’ingresso di parenti e visitatori nelle Rsa, qualora lo disponga il legale rappresentante dell’ente gestore.
La decisione tiene conto dell’andamento della diffusione del virus Covid-19 in provincia di Trento e del generale trend di contenimento e stabilizzazione dei contagi.

L’ingresso di parenti e visitatori sarà consentito a partire dal 15 giugno, se contestualmente così dispongono i singoli rappresentanti degli enti; accanto alle misure generali di prevenzione, vanno adottate misure tecnico-organizzative specifiche atte a:

impedire il contatto fisico tra residenti e parenti/visitatori;

organizzare spazi, luoghi e arredi dedicati;

garantire percorsi distinti di accesso;

garantire una sorveglianza continua.

Resta escluso ogni accesso di familiari e visitatori all’interno dei nuclei di degenza, salvo deroghe solo per i casi di estrema necessità e indifferibilità e su autorizzazione della Direzione sanitaria della struttura che provvederà a definire anche le modalità di accesso in sicurezza.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy