Salta al contenuto principale

Coronavirus: in Veneto test rapido

trova il Coronavirus in 7 minuti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Un test rapido che va alla ricerca “diretta” del Coronavirus e dà una risposta in 7 minuti.

Costo, 12 euro contro i 18 di un normale tampone. Lo ha sperimentato l’Ulss 2 del Veneto che, ha annunciato il presidente Luca Zaia, “trasferirà tutti i dati allo Spallanzani di Roma e al Ministero della Salute perché tengano in considerazione di inserire il test nel piano di sanità pubblica”.

“Questo test - ha spiegato Roberto Rigoli, primario di Microbiologia a Treviso e vicepresidente nazionale dei microbiologi - va a prendere l’ipotetico virus nella “cantina” dei batteri, nel retro faringeo, lo stempera in un liquido e lo distribuisce in una “saponetta”. Quando si mettono le goccioline nella saponetta, il liquido nasale inizia a migrare e c’è un punto in cui sono presenti degli anticorpi specifici contro il Covid-19: se esiste il virus, si attacca agli anticorpi specifici, c’è una reazione cromatica e avverte con una ‘bandinà rossa”.

Rigoli ha sottolineato che è “è stato provato su circa mille persone. È un test di screening per cui - ha ribadito - non facciamo diagnosi definitiva: se c’è è positivo, ma se lo fosse lo confermiamo con la biologia molecolare. La velocità dell’analisi ci consente immediatamente di isolare, l’ipotetico positivo. Ci sono altri centri che lo stanno provando, come a Vicenza”, ha concluso.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy