Salta al contenuto principale

Covid, altra giornata negativa: +45 casi, 

in venti presentano sintomi, c'è un minore

In questo settembre nero 639 contagi

Aumentano di 3 unità le persone ricoverate

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

Non si arresta l'incremento di casi di positività al Covid in Trentino: nelle ultime 24 ore è stato registrato un +45 (di cui 20 presentano sintomi e c'è anche un minorenne), con il totale di settembre che raggiunge quota 639 contagi. Sono 591 le persone attualmente infette in provincia, di cui 13 ricoverate in ospedale, con un incremento di 3 unità rispetto a ieri. Fortunatamente nessuna si trova nei reparti di Terapia Intensiva. 

La Provincia fa sapere che «La maggior parte delle situazioni non sono legate a cluster ben definiti, ma quelli più importanti individuati nelle settimane scorse fanno ancora registrare i loro effetti, con 8 contagiati dei 45 di oggi». Una notizia negativa, visto che fino a una settimana fa i contagi erano parecchi ma anche in grandissima parte riconducibili a focolai ben definiti. 

Come accennato settembre continua a essere un mese nero: dopo i picchi registrati il giorno 3 (+91), il 5 (+53), il 10 (+82) e il 17 (+76), oggi è stato il quinto giorno con l'incremento maggiore di casi. In totale in venti giorni sono stati registrati 639 casi di positività, con una media di quasi 32 al giorno. Questo mese, ancora lontano dall'essere concluso, è quindi già il peggiore dopo marzo e aprile, considerato che maggio verrà presumibilmente superato (furono 643 i casi totali in quel mese), mentre in giugno, luglio e agosto vennero registrati incrementi di lieve entità. 

Un notizia positiva riguarda il numero di tamponi: ieri ne sono stati letti 1.547, con il totale di settembre che supera quota 29 mila.

IL GRAFICO DEL MINISTERO SUI CONTAGI IN TRENTINO


IN ITALIA

È stabile il numero dei contagi per il Covid nelle ultime 24 ore: sono 1.587 i casi a fronte dei 1.638 del giorno precedente. Cala il numero dei decessi, 15 morti nell'ultimo giorno, dopo l'impennata di ieri, quando si erano registrate 24 vittime. Il totale dei morti è 35.707. In netta diminuzione il numero di tamponi effettuati: 83.428, circa 20mila in meno di ieri. Questi i dati nel bollettino del ministero della Salute. La Lombardia è l'unica regione che supera i 200 nuovi casi (+221), seguita dal Veneto (+173) e Campania (+171).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy