Salta al contenuto principale

Fa un incidente e scappa a piedi: nascosto nel bosco, scovato con il drone a termocamera dei pompieri

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

Lo hanno cercato per due ore i carabinieri e i volontari dei vigili del fuoco. Sulle sue tracce anche i cani della scuola provinciale cani da ricerca e il drone dei vigili del fuoco permanenti del gruppo Sapr (che sta per Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto). L’uomo era nel bosco, seduto, non molto distante dal luogo dell’incidente. L’allarme era infatti partito dalla sua auto: la Fiat era a bordo strada, sulla statale 43 della val di Non all’altezza di Romeno, incidentata, abbandonata. Erano le 21 di domenica quando sono state organizzate la squadre di soccorso temendo che la persona alla guida si fosse allontanata perché in grave difficoltà.

Non si spiegava altrimenti l’abbandono dell’auto dopo uno scontro violento contro il guard rail: forse l’automobilista era sotto shock ed incapace di chiedere aiuto, forse aveva tentato di incamminarsi verso casa ed era rimasto vittima di un malore. E dato che le temperature si stavano abbassando, si è mossa la macchina dei soccorsi al completo. Mentre i pompieri volontari della zona hanno iniziato le ricerche “via terra”, i vigili del fuoco permanenti di Trento hanno inviato sul posto una squadra con drone e termocamera per verificare “dall’alto” la presenza di persone nel bosco vicino al luogo in cui è stata trovata l’auto. Nel frattempo è giunta a Romeno un’unità cinofila della scuola provinciale cani da ricerca. Se il fiuto del cane ha indirizzato le ricerche verso una direzione precisa, è grazie alla tecnologia (drone e termocamera) che è stato possibile individuare il punto esatto in cui si trovava l’automobilista.

L’uomo, un quarantenne della zona, era in buone condizioni, non ferito, ma è stato comunque accompagnato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Cles per accertamenti. Come è prassi nei casi di incidente stradale, è stato sottoposto ad analisi per verificare se avesse assunto alcol o sostanze prima di mettersi al volante. Spetta ai carabinieri di Rumo ricostruire la dinamica dell’incidente, alla luce delle dichiarazioni dello stesso automobilista e dei risultati delle analisi.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy