Salta al contenuto principale

Neonato morto in casa

dopo la circoncisione:

indagata la madre nigeriana

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Un neonato è morto a seguito di una circoncisione fatta in una casa. È avvenuto la scorsa notte a Quezzi, vicino Genova. Sulla vicenda indaga la squadra mobile. La madre e la nonna del piccolo, nigeriane, sono state portate in questura per essere interrogate. Secondo quanto appreso, sarebbero state le stesse donne a chiamare il 118. Una volta arrivati i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del neonato e chiamare la polizia.

Il piccolo aveva poche settimane di vita, la madre è una venticinquenne. Il padre è lontano dall’Italia. Secondo gli investigatori a praticare la circoncisione potrebbe essere stata una terza persona chiamata dalle due donne. Le indagini del caso sono coordinate dal sostituto procuratore Daniela Pischetola che potrebbe ipotizzare l’omicidio preterintenzionale.

Gli uomini della Squadra mobile diretti dal dirigente Marco Calì, stanno controllando i cellulari della madre e della nonna del neonato morto per risalire ai contatti avuti negli ultimi giorni.

Si tratta del quarto caso in sei mesi in Italia. (Nella foto ANSA: lamette e disinfettante sequestrati in casa dalla Polizia).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy