Salta al contenuto principale

In Europa 140.000 morti

L'Italia e il Regno Unito

i più colpiti, poi la Spagna

Nel nostro Paese 28.236 vittime, in calo il numero dei malati

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
5 minuti 18 secondi

In Europa il coronavirus ha ucciso oltre 140.000 persone. E' quanto risulta da un conteggio effettuato dalla agenzia France Presse.Tre quarti delle vittime europee si sono registrate in Italia, Regno Unito, Spagna e Francia. Con un totale di 140.096 morti (su 1.495.293 casi), l'Europa è il continente più colpito dalla pandemia di Covid-19, che ha ucciso 234.987 persone in tutto il mondo. L'Italia con 28.236 morti e il Regno Unito con 27.510 sono i Paesi europei più colpiti, seguiti dalla Spagna con 24.824 vittime e dalla Francia con 24.594.

Sono 78.249 i guariti dal coronavirus in Italia, con un incremento di 2.304 rispetto a ieri, circa la metà rispetto al record che si era registrato ieri in numero di nuovi 'negativizzati'. Il dato è stato reso noto dalla Protezione civile. Cala il numero dei malati, anche se il dato di oggi è in rallentamento rispetto a ieri. Sono scesi a 100.943, con un decremento di 608 persone (ieri erano stati -3.106 i malati rispetto al giorno precedente). Sono salite a 28.236 le vittime per coronavirus in Italia, con un incremento di 269 in un giorno.

Non si arresta l'ormai stabile da settimane trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva per coronavirus: ad oggi sono 1.578, 116 in meno rispetto a ieri.  In Italia i contagiati totali, vale a dire gli attualmente positivi al coronavirus, le vittime e i guariti, sono 207.428, con un incremento rispetto a ieri di 1.965. L'aumento dei casi totali di coronavirus In Italia (il dato che comprende positivi, vittime e guariti) nelle ultime 24 ore si concentra - secondo i dati della Protezione Civile - in Lombardia (+737), in Piemonte (+395) e in Emilia Romagna (+208). Ci sono regioni dove i casi aumentano pochissimo come Umbria (+1), Molise (+2), Calabria (+4). Nel Lazio i nuovi casi complessivi in 24 ore sono 56.

LOMBARDIA - Sono 737 i nuovi casi positivi al Covid in Lombardia, a fronte dei 598 registrati ieri, ma calano i decessi, ieri 88 contro i 93 del giorno prima. In totale i positivi sono 76.469, le vittime 13.860. Calano ancora i ricoveri in intensiva, ieri scesi a 42, arrivando a 563, mentre il giorno prima erano calati di 29. Diminuiti anche i ricoverati non in terapia intensiva: 6.628, 206 meno di ieri. I dimessi di ieri sono 869, il giorno prima 819. In tutto sono stati effettuati 13.701 tamponi, il giorno precedente erano 11.048. Per quanto riguarda le province, a Milano sono 364 i nuovi positivi, di cui 177 in città, mentre ieri erano 216 nell'area metropolitana e 56 in città, ma la Regione segnala che un laboratorio ha inviato oggi alcuni dati di Milano e provincia risalenti ai giorni scorsi. A Bergamo i nuovi casi sono 47 rispetto ai 22 registrati ieri, per un totale di 11.360. A Brescia 68 tamponi positivi rispetto ai 55 di ieri, per un totale di 12.929. A Cremona 31 i nuovi casi, che portano i positivi a 6.068. A Lodi 28 nuovi contagi rispetto ai 7 registrati ieri, per un totale di 2994. In Monza Brianza 25 i nuovi casi, che fanno arrivare la provincia a quota 4.729 positivi.

LAZIO - I guariti sono il triplo dei nuovi casi: 165 nelle ultime 24h rispetto ai 56 nuovi casi positivi con un trend per prima volta sotto al 1%, 8 i decessi nelle ultime 24 ore. "In occasione della festa del Primo Maggio voglio rivolgere un grazie a tutti gli operatori sanitari e un abbraccio ideale dallo Spallanzani dove questa mattina mi sono recato in visita. I decessi sono stati 8 nelle ultime 24h", commenta l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

BASILICATA - Undici tamponi positivi sugli ultimi 495 analizzati in Basilicata: quasi una "doccia fredda" per una regione che negli ultimi giorni aveva registrato numeri molto bassi. Lo ha reso noto la task force regionale. I nuovi positivi sono distribuiti in otto comuni (uno ciascuno a Moliterno, Roccanova, Cersosimo, Senise, Tramutola, Marsiconuovo e Irsina; quattro a Marsicovetere). I contagi confermati sono in Basilicata 193, con 25 vittime del covid-19 e 160 persone guarite. Nei due maggiori ospedali lucani vi sono 53 pazienti affetti da coronavirus: al San Carlo di Potenza 14 sono nel reparto di malattie infettive e otto in pneumologia; al Madonna delle Grazie di Matera, 27 sono nel reparto di malattie infettive e quattro in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 140.

VENETO -  Si registrano altri 84 casi di nuovi positivi al Coronavirus rispetto a ieri, per un totale di 18.098 soggetti colpiti dall'infezione dall'inizio dell'epidemia. Sembra rallentare la curva dei decessi: sono 5 le vittime in più rispetto a ieri sera, numero che sale a 20 nelle ultime 24 ore, per un totale 1.479 morti (tra ospedali e Rsa). Nel report odierno della Regione è Verona la provincia con il più alto numero di nuovi positivi (+30). I soggetti malati (gli attualmente positivi) scendono a 7.779. Cala il numero dei ricoverati (-13), mentre resta stabile quello nelle terapie intensive, che attualmente ospitano 110 malati.

FVG- I casi accertati positivi al Coronavirus in Fvg sono 3.041, con un incremento di 16 unità rispetto a ieri. I totalmente guariti sono 1.489, mentre i clinicamente guariti (persone senza più sintomi ma non ancora negative al tampone) sono 143. Si registrano 5 decessi in più rispetto alla comunicazione di ieri, che portano a 294 il numero complessivo di morti da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi, dalla sede operativa di Palmanova. Per quanto riguarda i decessi, quello di Trieste è il territorio più colpito (157 casi); seguono Udine (72), Pordenone (61) e Gorizia (4). Relativamente ai casi positivi, l'Area Triestina registra 1.256 infettati; seguono Udine con 953, Pordenone con 644 e Gorizia con 187. A questi si somma 1 persona non residente in regione. Sono 6 i pazienti che attualmente si trovano in terapia intensiva, mentre i ricoverati in altri reparti risultano essere 131 e le persone in isolamento domiciliare sono 978. 

MARCHE - Nelle ultime 24ore è proseguito nelle Marche il calo del numero delle persone contagiate da coronavirus ricoverate negli ospedali: attualmente sono 457 (il giorno precedente 513) di cui 44 in terapia intensiva (48) e 119 in semi-intensiva (stabile). Sono 229 i degenti in reparti non intensivi (274) e 65 in area post-critica (72). Altre 144 persone sono ospitate in strutture territoriali. I dimessi/guariti, fa sapere il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie, sono saliti in un giorno a 2.153 (da 2.131). Il bilancio delle vittime contagiate da Covid-19 è di 911 mentre i positivi sono attualmente 6.275 (Pesaro ha superato 2.500 casi arrivando a 2.521) di cui 2.754 in isolamento domiciliare. Isolate in casa per contatti con contagiati 7.975 persone (3.305 con sintomi) tra cui 1.103 operatori sanitari. Dall'inizio dell'emergenza epidemiologica sono 28.131 nelle Marche quelli che hanno 'scontato' un periodo di quarantena in casa.
   


   

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy