Salta al contenuto principale

NoTav davanti al Comune di Trento

contestano la nomina di Facchin

(ex Bbt) assessore alla mobilità

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Un gruppo di manifestanti del comitato No-Tav Trentino ha manifestato nel pomeriggio davanti a palazzo Thun, a Trento, per protestare contro i progetti ferroviari che riguarderanno il capoluogo, il territorio provinciale e legati al progetto del Brenner Basis Tunnel. Tra questi figura anche il progetto di circonvallazione, per il quale a novembre sono stati effettuati alcuni sondaggi geognostici in zona Mattarello.   

La protesta si rivolge anche alla recente nomina dell'assessore Ezio Facchin, ex commissario al Bbt e oggi con delega alla mobilità, in particolare con l'obiettivo di realizzare una tramvia. Il comitato ritiene che Facchin, soprattutto per i suoi incarichi passati, non sia una figura idonea a occuparsi di ambiente, transizione ecologica e mobilità sostenibile.   

I dubbi su Ezio Facchin vengono avanzati anche da alcuni esponenti del Consiglio comunale: tra questi c'è il capogruppo di Europa Verde Trento Andreas Fernandez. "Sono stato contattato dal comitato No Tav, il quale mi ha chiesto delucidazioni sulla nomina di Ezio Facchin. Sono stato l'unico a rompere il silenzio rispetto a questo subentro tecnico perché le perplessità di Europa Verde Trento sono inevitabili davanti a questa nomina", dice.

"Le proteste del comitato portano all'attenzione dei temi fondamentali per il territorio. Sarebbe interessante che si apra un dibattito pubblico tra la maggioranza e chi della società civile avanza dei dubbi sulle opere".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy