Salta al contenuto principale

Biancofiore e Vergnano (FI)

"Mario Draghi istituisca

sottosegretariato alla montagna"

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

La parlamentare di Forza Italia e membro del Coordinamento di presidenza Michaela Biancofiore e Paolo Vergnano (coordinatore di Forza Italia Rovereto), chiedono a Draghi di istituire un sottosegretariato alla montagna. "Forza Italia - spiegano i due esponenti azzurri - anche con la conferenza stampa odierna tutta dedicata al mondo della neve dimostra una costante attenzione per il mondo della neve, degli operatori turistici , dei maestri di sci, degli impiantisti e di tutto l’indotto economico relativo".

E ancora: "Resta ovvio che la montagna però non è solo neve e che per ristorare il settore servono dedizione assoluta, amore, idee e non solo soldi. Perché nella vicina Svizzera si è potuto sciare senza problemi previo distanziamento e tampone rapido come io avevo ampiamente proposto"?

Michaela Biancofiore aggiunge: "Auspico pertanto che Draghi istituisca un sottosegretario con ampie deleghe operative e relativi finanziamenti, magari in capo al neonato Ministero del Turismo o delle Regioni , con l’obiettivo di coordinare le politiche riguardanti il turismo e l’economia montana e i servizi pubblici relativi di supporto (trasporti, band larga, telecomunicazioni e sanità). E’ necessario concentrare ogni sforzo per evitare la morte commerciale delle imprese turistiche e lo spopolamento dei territori che sarà una conseguenza diretta dalla crisi del turismo dovuto all’epidemia sarà - Cobid 19 ma anche da scelte sbagliate del precedente governo . La richiesta scaturisce da indicazioni della nostra base sociale ed economica del Trentino Alto Adige e del territorio lagarino in particolare, che è da sempre uno dei territori più trascurati dalle scelte politiche".

Conclude così: "Le notizie di questi giorni, riguardanti l’interramento e la possibile realizzazione della Rovereto-Riva, non ci deve far dimenticare che la città della Quercia e la Vallagarina potranno raggiungere gli obiettivi di sviluppo turistico solo attraverso altri investimenti, quali la funivia Rovereto-Folgaria e l’interramento della Ex Statale 12. Un sottosegretariato alla Montagna, settore tra i più falcidiati dalla crisi, sarebbe un sospiro di sollievo per le categorie e per la visibilità e la soddisfazione delle necessità territoriali".

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy