Salta al contenuto principale

EuroCup, l'Aquila cede

al Nanterre al 2° overtime

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 54 secondi

Partita pazza alla BLM Group Arena: dopo due tempi supplementari e un saliscendi di emozioni da brivido la Dolomiti Energia Trentino cede a Nanterre nel Round 8 di 7DAYS EuroCup. Il finale, dopo 50’ di vera e propria battaglia sportiva, è 102-104: è la seconda sconfitta stagionale in otto partite per Trento in coppa, dove nel gruppo D l’Aquila è sempre ai vertici e con la certezza della qualificazione alle Top 16.

Nonostante questo e nonostante le pesanti assenze nelle rotazioni però la Dolomiti Energia non si è risparmiata, anzi, ha messo in campo un’altra prestazione di cuore e carattere che non è valsa i due punti per questioni di millimetri, quando tra la fine dei regolamentari e i 10’ intensissimi di overtime i bianconeri hanno avuto anche l’occasione di vincerla. Performance strepitosa anche dal punto di vista dei numeri per i protagonisti bianconeri: Gary Browne chiude con 30 punti, 10 rimbalzi, otto assist e 10 falli subiti per un clamoroso 41 di valutazione in 43’ sul parquet; 26 punti per Jeremy Morgan, 16 di Victor Sanders.

Coach Nicola Brienza deve fare a meno degli infortunati Maye e Williams, così nello starting five bianconero scivolano Ladurner e Sanders assieme a Browne, Morgan e Martin. Sono proprio del lungo meranese classe 2001 e della guardia USA i primi due canestri della partita per i bianconeri, che però nei primi tre minuti vengono infilati dalle scorribande di Warren e dalla potenza di Kaba (5-8). Una tripla di Morgan e cinque punti consecutivi di Martin tengono avanti Trento verso il finale di quarto, in cui i liberi e un bel layup di Cordinier firmano il sorpasso dei francesi (15-17).

L’esterno ex NBA prosegue il suo momento di grazia con una poderosa schiacciata a una mano, coach Brienza ferma la partita con un timeout dopo l’allungo degli ospiti nei primi 90 secondi di quarto (15-21): le palle perse in attacco dei bianconeri restano un fattore, ma Morgan sale ancora di colpi e segna due triple consecutive che rintuzzano subito il massimo vantaggio di serata degli ospiti, arrivati anche a più otto. Il finale di quarto è un duello a distanza fra Browne e Cordinier: all’intervallo lungo si va sul 37 pari.

Il terzo quarto parte equilibrato e nervoso, poi all’improvviso si accende: a illuminare l’attacco di Trento ci pensano Browne e un super Sanders, che mette il turbo nel finale per provare a far scappare i suoi. Dall’altra parte però i biancoverdi rispondono colpo su colpo, trovano confidenza al tiro da fuori: dopo 30’ il tabellone recita 58-55 Dolomiti Energia.

I bianconeri però restano per quasi cinque minuti abbondanti senza segnare, e Warren è spietato dalla distanza, ma quando Browne trova il fondo della retina dall’arco con il primo canestro dell’ultimo quarto Trento è ancora a meno due (61-63 a 5’ dalla fine): Morgan firma il sorpasso con un bel tiro da centro area, dopo la tripla del pareggio di Cordinier a 8” dalla fine Browne manda sul ferro il tiro della possibile vittoria e si va al supplementare (75-75).

Browne segna sette punti filati, il palcoscenico se lo prende anche Luca Conti che segna una tripla e due tiri liberi cruciali negli ultimi due minuti: i liberi di Morgan impattano a quota 89, il punteggio con cui la partita si allunga ulteriormente nel secondo overtime.  

Trento parte male e va sotto di otto, poi a un minuto dalla fine è a meno due: la tripla della disperazione di Browne è stoppata da Cordinier e il match si chiude dopo 50’ di partita.  

I bianconeri domenica alle 19 giocheranno sempre alla BLM Group Arena di Trento nel nono turno di campionato Serie A UnipolSai, contro l’Openjobmetis Varese: la partita, trasmessa in diretta da Eurosport Player, sarà l’ultimo impegno della Dolomiti Energia Trentino prima della pausa per gli impegni delle nazionali. Si tornerà a giocare domenica 6 dicembre, al Taliercio contro Venezia.



Dolomiti Energia Trentino 102

Nanterre 104

(15-17, 37-37; 58-55, 75-75; 89-89)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 15, Jovanovic ne, Conti 5, Browne 30, Forray 6, Sanders 16, Mezzanotte, Morgan 26, Williams ne, Ladurner 4, Lechthaler ne. Coach Brienza.

NANTERRE 92: Berhanemeskel 4, Fortas, Fevrier 5, Bouquet, Cordinier 24, Kaba 21, Conklin 7, Wembanyama, Stone 14, Warren 29. Coach Da Silva.

Le parole di coach Nicola Brienza: «Abbiamo fatto il massimo, abbiamo giocato una partita molto solida nella seconda metà dopo un avvio di match un po' soft. Però abbiamo davvero dato tutto, giocandoci anche la possibilità di vincerla un paio di volte. Dispiace aver perso in casa, per la classifica e per il nostro momento, ma ora resettiamo e cerchiamo di usare i prossimi due o tre giorni per recuperare le energie e fare crescere un po' di condizione Pascolo e Mezzanotte. Abbiamo pagato le rotazioni corte e gli infortuni, commettendo qualche errore nel finale, ma sono contento della mentalità e della voglia di vincere mostrate dai ragazzi».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy