Salta al contenuto principale

Juve-Milan,

finalmente si gioca

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Il ritorno del calcio giocato dopo quasi 100 giorni di silenzio incuriosisce ed emoziona un po’ tutti.

Sta per rialzarsi il sipario e all’Allianz Stadium ci sono state le prove generali per la riapertura, con tutte le regole imposte dal Coronavirus, in uno stadio che potrà ospitare al massimo 300 persone.
Paulo Dybala, uno dei protagonisti più attesi di Juventus-Milan, la semifinale di Coppa Italia sospesa dal 13 febbraio, ha pubblicato un video romantico sul suo profilo di Instagram. Parole, con un sottofondo musicale e la prima immagine di un cielo gonfio di nubi nere e minacciose e l’ultima della squadra che entra in campo dagli spogliatoi, dedicate al grande ritorno e alla sua società: «Mia signora, abbiamo aspettato che passasse la tempesta, ci siamo quasi - dice il campione argentino - tra poco potrai rivederci in azione, percepire il nostro amore. Daremo il massimo per te, lotteremo per te, dedicandoti ogni vittoria. Quando l’attesa sarà finita, saremo tutti pronti».
Il conto alla rovescia è agli sgoccioli: domani mattina ultima rifinitura alla Continassa, poi Sarri darà l’elenco dei convocati. Ci sarà Dybala, l’ultimo dei tre bianconeri positivi, a marzo, al Coronavirus a uscire dal tunnel della paura e dei controlli.

Si riparte dall’1-1 di San Siro, senza supplementari, si rimette finalmente in moto il calcio italiano. La prima partita della nuova “era” sarà diretta dall’arbitro Orsato.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy