Salta al contenuto principale

Tu sei qui

mafia

«L'attività della criminalità organizzata e il clima clientelare che può crearsi nelle piccole comunità sono cose molto diverse, ma a volte è proprio attraverso determinati comportamenti che proprio la criminalità può trovare terreno fertile». Di "mafia", con le virgolette ben
Commenti 20 Ott. 2020 Leggi tutto
«Sì, ci sono. Dammi il tempo di finire di mungere». Adesso tutti lo cercano, “el pegoraro” di Sevignano. Ed il “pegoraro” Walter Ferrari, con la tuta addosso che non maschera l’odore di stalla, il tempo per concedersi a Rai, Rttr e a tutti quelli che, oggi, lo invocano se lo ritaglia.
Commenti 18 Ott. 2020 Leggi tutto
Non solo porfido: la ‘ndrangheta calabrese era radicata in Trentino e partendo dalla «locale» di Lona Lases controllava numerosi affari in tutta la nostra Provincia.
Commenti 15 Ott. 2020 Leggi tutto
Da trent’anni Piero Nava vive in fuga. Il 21 settembre 1990, l’uomo che allora era un facoltoso agente di commercio, vide e riconobbe due dei quattro killer che, a pochi chilometri da Agrigento, uccisero in un agguato il giudice Rosario Livatino.
Commenti 27 Set. 2020 Leggi tutto
«I settori commerciali in cui è alto rischio di infiltrazioni sono quelli nevralgici per il territorio, e cioè il settore dell’estrazione del porfido (messo al primo posto, ndr), delle costruzioni, della ristorazione, dell’industria alberghiera e le filiere delle produzioni eno-gastronomiche».
Commenti 20 Lug. 2020 Leggi tutto
«Per la prima volta, giuridicamente, si dimostra la presenza radicata sul territorio della ‘ndrangheta. In Italia non ci sono territori immuni».
Commenti 09 Giu. 2020 Leggi tutto