Salta al contenuto principale

Due kg di dinamite abbandonata

ritrovati a Curon Venosta

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

Venerdì pomeriggio i carabinieri del Nucleo artificieri ed antisabotaggio del Reparto operativo di Bolzano sono stati chiamati a disinnescare alcuni esplosivi, probabilmente «residuati» di lavori di scavo, rinvenuti a Curon Venosta nei pressi di un deposito nella frazione Vallelunga, dal personale del Servizio strade della Provincia di Bolzano.

Gli operai hanno trovato due scatole contenenti 148 detonatori per esplosivo, 30 metri di miccia a lenta combustione e 2,2 chili di gelatina dinamite, tutto in pessimo stato di conservazione. Il materiale era abbandonato a bordo di un sentiero, probabilmente con lo scopo di farlo trovare per la sua rimozione e smaltimento. Le operazioni di disinnesco e messa in sicurezza sono durate circa due ore.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy