Salta al contenuto principale

Si fingono assistenti sociali

e derubano un'anziana in casa

arrestate madre e figlia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

La polizia di Bolzano ha arrestato due donne, madre e figlia di 45 e 25 anni, per furto in abitazione.

Gli agenti della mobile, in servizio di pattugliamento in abiti civili in via Rovigo, hanno notato che le due donne, già conosciute per aver commesso numerosi reati contro il patrimonio e residenti in altre zone della città, si erano introdotte in uno stabile, per poi uscirne dopo circa quindici minuti.

Quindi i poliziotti le hanno fermate e hanno accertato che la coppia aveva colpito: infatti, fingendo di essere assistenti sociali, si erano fatte aprire la porta dell’abitazione da una signora anziana. Una volta all’interno dell’appartamento, mentre la figlia distraeva la signora, parlandole in cucina, la madre girava per la casa, puntando verso la camera da letto, dove si era impadronita di alcune banconote. Pertanto, le donne sono state arrestate e condotte nelle rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, mentre la refurtiva è stata riconsegnata all’anziana donna.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy