Salta al contenuto principale

Anche l'assessore Schuler

e due consiglieri Svp

hanno chiesto il bonus Covid

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Anche l’Alto Adige ha il proprio scandalo sul bonus Covid da 600 euro. Come fa sapere la Tageszeitung sarebbero quattro i consiglieri provinciali che hanno fatto richiesta per avere le 600 euro.

Oltre a Paul Köllensperger che ha chiesto scusa ci sono l’assessore all'agricoltura Arnold Schuler (nella foto) e i consiglieri provinciali Helmut Tauber e Gert Lanz tutti della Svp.
Mentre Tauber e Köllensperger hanno fatto richiesta e hanno già avuto il bonus, gli altri due non avrebbero percepito la somma.

Chiarimento nella Svp sulla richiesta del bonus di 600 euro per le partite Iva da parte del vicepresidente della Provincia, Arnold Schuler, e dei consiglieri provinciali Helmut Tauber e Gert Lanz. «Quanto accaduto è stato un errore, indipendentemente dalle rispettive situazioni e dai motivi individuali», afferma una nota del partito di raccolta diffusa dopo un incontro tra i tre interessati, il segretario politico, Philipp Achammer, ed il presidente della Provincia, Arno Kompatscher.

I tre consiglieri, prosegue la nota, «hanno spiegato le circostanze o le motivazioni che hanno portato alla richiesta».

«Allo stesso tempo, si sono rammaricati che ciò abbia causato indignazione e delusione. I consiglieri metteranno immediatamente in ordine la situazione individuale e rimborseranno o non accetteranno l’importo richiesto», conclude la Svp.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy