Salta al contenuto principale

Writers sul treno in corsa

«incastrati» dal video

e denunciati dalla polizia

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

La questura di Bolzano ha identificato e denunciato alcuni giovani altoatesini, tutti minorenni di circa 17 anni, che lo scorso gennaio avevano postato un video mentre, aggrappati a un treno in corsa, "firman" il vagone con una bomboletta spray.

I giovani indossavano maschere e hanno postato il video su Instagram sotto uno pseudonimo.

La folle impresa aveva suscitato molto clamore prima sui social media e poi anche sulla stampa nazionale.

La polizia ferroviaria di Bolzano ha immediatamente avviato le indagini, con la collaborazione della polizia postale.

Nei giorni scorsi, gli agenti hanno eseguito le perquisizioni presso le abitazioni dei ragazzi, come disposto dall’autorità giudiziaria, davanti allo stupore ed all’incredulità dei genitori, ignari di quanto accaduto.

I giovani sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e imbrattamento per tutti i fatti accertati, non solo in ambito ferroviario.

NEL SERVIZIO TGR RAI IL VIDEO Instagram (ora rimosso) che ha fatto scattare l'inchiesta

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy