Salta al contenuto principale

A un anno dall'inizio della pandemia superata la soglia dei mille morti

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Esattamente un anno fa il Covid è arrivato in Alto Adige.

Il 23 febbraio 2020 le autorità austriache hanno bloccato al Brennero un treno proveniente da Venezia per due casi sospetti, il giorno seguente è stato accertato invece il primo caso in Alto Adige. Ecco i principali dati di un anno di pandemia in Provincia di Bolzano. Sono 1.006 le vittime Covid dall'inizio dell'emergenza sanitaria, di cui solo 3 su 10 durante la prima ondata la scorsa primavera. Finora sono risultati positivi 41.927 altoatesini con tampone pcr e 21.820 con tampone rapido.

Sono invece oltre 555.000 i test Covid (pcr e antigenici) effettuati in un anno su complessivamente 216.426 persone. Oltre 32.300 altoatesini sono guariti dal virus, mentre 120.000 sono stati in quarantena. Allo screening di massa lo scorso novembre hanno partecipato oltre 343.00 altoatesini. Sono stati individuati 3.185 positivi. Finora hanno concluso il ciclo di vaccinazione 23.400 altoatesini.

Esattamente un anno fa, il 23 febbraio, il governatore altoatesino ha firmato la prima ordinanza Covid. Le ordinanze nel frattempo sono 83.

Il 5 marzo sono state chiuse le scuole che hanno poi riaperto solo dopo le ferie estive il 7 settembre. Per le superiori l'insegnamento in presenza è però durato poco: il 21 ottobre le classi sono state divise e dal 4 novembre sono passate completamente in Dad. Dall'inizio della pandemia le superiori sono state già 30 settimane in didattica a distanza (almeno parziale). Fino a oggi l'ANSA di Bolzano ha pubblicato oltre 3.700 lanci riguardo al coronavirus.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy