Salta al contenuto principale

Palù del Fersina premia i giovani meritevoli

con le borse di studio

Un pomeriggio di tutta la comunità

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

lpini, anziani e giovani tutti insieme, presso la sala polivalente del Comune di Palù del Fersina, per il tradizionale pomeriggio di ritrovo festoso in attesa del Natale. Una tradizione che va avanti da parecchi anni grazie all'impegno del locale gruppo alpini, per far trascorrere agli anziani del paese (una sessantina quelli presenti) un pomeriggio in allegria, con musica e qualche panettone. L'occasione viene sfruttata anche dall'amministrazione comunale per consegnare ad alcuni giovani del luogo una borsa di studio, per sostenere le famiglie nelle spese sostenute: la somma erogata quest'anno, quasi 5.000 euro, è stata destinata a 10 ragazzi e per quanto riguarda gli studi universitari varia in base alle facoltà. Sono stati consegnati 400 euro a Elisa Battisti, Niki Zancanaro, Giulia Iobstraibizer, Angelica Lenzi, Samuel Toller, David Toller e Ilenia Lenzi, frequentanti diversi istituti superiori, mentre per quanto riguarda le università sono stati conferiti a Barbara Toller 885 euro, a Agata Moar 967,50 euro, a Sara Toller 255 euro.
A consegnare le borse di studio ai ragazzi è stato il sindaco, Stefano Moltrer, che aveva anche inaugurato il pomeriggio di festa assieme al segretario del gruppo alpini, Corrado Lenzi.
Il pomeriggio in allegria infatti è anche una delle iniziative tradizionali e apprezzate degli alpini di Palù, che hanno consegnato agli anziani presenti un panettone, come regalo per le festività, ed hanno fatto brevemente il punto dell'attività annuale. Come ha ricordato anche il sindaco Moltrer, gli alpini nelle settimane scorse hanno provveduto a portare ad alcuni anziani un totale di 5 trattori di legna, che hanno segato nel bosco e poi consegnato a casa; ma poi durante l'anno si è tenuta la tradizionale messa all'Hoamonder, il monte che sovrasta Palù dove sorge una grande croce ed il monumento ai caduti di tutte le guerre, e si è anche recentemente portato a compimento la ricostruzione, avviata ancora dalla passata amministrazione, dell'edificio che durante la Grande Guerra presso Passo Palù fungeva da campo estivo per gli ufficiali austroungarici. Uno dei desideri di Luigi Toller, storico capogruppo e fondatore del gruppo alpini scomparso due anni fa ma il cui ricordo è sempre commosso.
Il pomeriggio è poi trascorso in musica grazie all'esibizione del gruppo Palaearlearmusikantn.

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy