Salta al contenuto principale

L’autovelox vale un tesoro:
dalle multe sulla Valsugana
incassi per 1,5 milioni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 2 secondi

Oltre 1,43 milioni di euro in arrivo dalle multe per le violazioni ai limiti di velocità elevate nel corso del 2019 con il portale posto sulla statale 47 della Valsugana nei pressi dello svincolo «Pergine Centro», ma anche 843 mila euro destinati dal comune di Pergine per interventi legati a sicurezza stradale, manutenzione, rinnovo della segnaletica e nuove dotazioni per la polizia locale.

Questi i dati contenuti in una recente delibera dalla giunta comunale di Pergine che definisce la destinazione dei proventi per sanzioni agli articoli n. 208 e 142 del codice della strada sulla base del rendiconto finanziario 2019. In particolare se sono state complessivamente 43.594 le violazioni al codice della strada rilevate al Corpo di polizia locale «Alta Valsugana» durante l’ultimo anno (con un aumento del più 118% vista la piena operatività del varco sulla statale n. 47), le somme legate alla rilevazione del superamento dei limiti di velocità con il portale per la videosorveglianza (che permette la lettura targhe e il controllo di velocità) sono state poco più di 2 milioni di euro, ma solo 1.43 milioni di euro risultano effettivamente incassati e inserite nel rendiconto (solo il 65% delle multe viene puntualmente pagato nei termini e senza contestazioni ndr).

Un importo che andrà ora equamente suddiviso tra provincia, ente proprietario della strada, e il comune di Pergine che grazie al «portale» ha quindi incassato nel 2019 una somma di 715.549 euro (soggetta al 100% a vincolo di destinazione). Sempre per le sanzioni legate al superamento dei limiti di velocità (art 142 CdS) il comune di Pergine ha inoltre introitato nell’ultimo anno 6 mila euro per infrazioni avvenute su strade comunali (8.912 nell’intero ambito della gestione associata), e 9.331 mila euro per violazioni su strade provinciali, ma rilevate non strumentazione diversa dal portale (22.509 euro la somma totale nel 2019), più altri 1.617 euro per attività di controllo su strade comunali. Ammonta quindi a 669.960 euro la somma che l’amministrazione perginese destinerà in base all’art 142 a interventi per illuminazione stradale (167 mila euro), attrezzature e personale della polizia locale (397 mila euro), manutenzione fontane e idranti (35 mila euro), sistemazione strade e impianti semaforici (50 mila euro).

Per quanto riguarda invece le «sanzioni amministrative pecuniarie» (art 208 del CdS) il comune di Pergine nel 2019 ha incassato 345.728 euro (al netto delle somme riversate alla provincia e agli altri comuni della gestione associata del servizio di polizia locale) e destinerà la somma di 172.863 euro per interventi legati a manutenzione e nuova segnaletica (43 mila euro), strumentazione e attrezzature per la polizia locale (43 mila), sicurezza, educazione stradale e sistema di videosorveglianza (86 mila euro).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy