Salta al contenuto principale

Ciolda, la ciclabile sarà spostata
per unire spiaggia e area giochi

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 57 secondi

Primi interventi concreti per la riqualificazione delle spiagge e delle strutture nautiche e sportive del lungolago perginese di San Cristoforo e Valcanover.

Se a fine 2019 la giunta comunale di Pergine dava il via libera al progetto di ristrutturazione e ampliamento del centro nautico di San Cristoforo (ex Cus) affidato all'architetto Paolo Luchi dello studio Archingegno di Pergine, e aggiornato ora dal geometra comunale Andrea Fontanari, la centrale unica d'appalti e committenze dell'amministrazione perginese ha ora affidato gli ultimi incarichi geologici e geotecnici del complesso intervento di riqualificazione dal costo complessivo di 500 mila euro (411 mila euro per lavori).

Contestualmente la Direzione lavori pubblici e patrimonio ha affidato al geometra Daniele Berti di Pergine la progettazione definitiva, esecutiva e direzione lavori per la creazione di un blocco servizi (due bagni), un campo da mini-basket e un nuovo sentiero d'accesso alla spiaggia di Valcanover dopo il sottopasso ferroviario e l'albergo Mezzolago, un intervento stimato in circa 270 mila euro.
Potrebbero essere quindi appaltati nei primi mesi del 2021 due significativi interventi chiamati a riqualificare le spiagge di San Cristoforo e Valcanover molto frequentate nel corso della stagione estiva da residenti e turisti della Valsugana.

Sarà in particolare lo «Studio Geotec» del geologo Emilio Perina a seguire la progettazione geologica e geotecnica del nuovo centro nautico di San Cristoforo, realizzato a fine anni '90 e ora gestito dall'associazione Ekon su una superficie di 1.100 mq (più aree esterne di 1.500 mq). Si prevede la demolizione dell'attuale fabbricato obsoleto e non riscaldato, per far posto ai sei nuovi moduli a struttura lignea, con ampie vetrate e tipica copertura piramidale, non impattanti e ben inseriti nel contesto ambientale de lago (previsti anche nuovi servizi igienici, un nuovo portale d'ingresso, centrale termica e pannelli fotovoltaici).

Articolato anche l'intervento previsto sulla spiaggia di Valcanover nel tratto dopo l'Albergo Mezzolago) dove è prevista una sostanziale rivisitazione degli spazi.
«Si cercherà di suddividere meglio l'area dedicata alla spiaggia e alle attività sportive-ricreative, dalla pista ciclopedonale, la quale verrà spostata leggermente a monte, evitando che tagli in due la stessa spiaggia - spiega il geometra Daniele Berti - nell'area verrà inserito anche un blocco servizi (due-tre bagni, uno dedicato ai diversamente abili) e un piccolo campo da mini-basket, valorizzando al meglio il campo di beach volley già esistente nell'area. Un intervento che punta a mettere in sicurezza l'intera spiaggia, ora libera dai problemi di traffico e parcheggio».

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy