Salta al contenuto principale

Una comunità cosmopolita

Sono 75 le nazionalità presenti

In vetta rumeni e macedoni

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Una comunità sempre più cosmopolita, ben distribuita tra centro e frazioni, ma che sta progressivamente invecchiando. Questo il dato che emerge dai dati anagrafici e di stato civile a fine 2020, e resi noti ora dagli uffici comunali di Pergine (nella foto una veduta notturna di Lop.) , terza città del Trentino che al 31 dicembre contava 21.596 residenti (10.508 maschi e 11.088 femmine) con un amento di 60 unità rispetto alla stessa data del 2019 (più 0,27%).

Se 11.136 perginesi abitano nelle vie del centro (5.314 maschi e 5.822 femmine) pari al 51,56% del totale (erano 11.102 lo scorso anno ossia 34 in meno), quelli che risiedono nelle oltre 40 frazioni e località perginesi sono 10.460 (pari a 5.194 uomini e 5.266 donne), ed erano 10.433 a fine 2019 (27 in meno).

Susà si conferma la comunità frazionale più popolosa con 976 residenti (più due), mentre aumentano i residenti di Canale (ora 910 e più 14) e Zivignago (864 e più 32), e restano più o meno stabili gli abitanti di Madrano (703), Canezza (660), Costasavina (con 561) Viarago (524), Canzolino (491), Serso (452), Ischia (540), Roncogno (334), Nogarè (332), Casalino (325), Cirè (272) e Masetti (233).
Sono invece ben 75 le nazioni rappresentate nella comunità perginese dove riedevano a fine anno 1.785 cittadini stranieri (807 maschi e 978 femmine), pari ora al 8,26% degli abitanti totali, e con una decina di unità in più rispetto agli ultimi anni (di cui 1.362 cittadini in arrivo da paesi extracomunitari e 423 comunitari). La comunità straniera più numerosa è quella rumena con 290 rappresentanti (167 uomini e 123 donne), seguita dai cittadini macedoni con 278 unità (149 uomini e 129 donne), cinesi (217), albanesi (175), marocchini (159) e ucraini (112).

Guardando allo stato civile dei residenti a Pergine si possono contare 5.296 celibi e 4.829 nubili, con 9.255 sposati (pari al 42,8% della popolazione totale, di cui 4.593 uomini e 4.662 donne), e 957 divorziati (418 uomini e 539 donne), mentre i vedovi sono 199 e le vedove 1.054, con 6 persone unite civilmente. Ben 9 perginesi (4 uomini e 5 donne) hanno raggiunto il traguardo delle «cento primavere» (la più anziana è una donna classe 1917), mentre ben 208 hanno più di 90 anni (77 uomini e 206 donne).
Se nel 2020 si è registrato il record negativo delle nascite con appena 158 nuovi nati (80 maschietti e 78 femminucce), i maggiorenni sono 3.956 (2.030 maschi e 1.926 femmine) pari al 18,31% della popolazione residente a Pergine.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy