Salta al contenuto principale

Tenno: gattina nel trasportino abbandonata nella neve, salvata da una famiglia di passaggio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Difficile interpretare in maniera differente quanto perpetrato ai danni di un gatto nei boschi sopra Pranzo di Tenno,vigliaccamente abbandonato al gelo in un trasportino.

«Nel pomeriggio di ieri - ha raccontato Federica Prezzi, volontaria del Gattile di Riva e responsabile della struttura per “Pan Eppaa” - una famiglia a passeggio ha trovato una micia rannicchiata all’interno di un trasportino. Trasportino legato, calato tra gli alberi e abbandonato nel bel mezzo della neve. Come se non bastasse, chiuso con il filo di ferro. Nel momento in cui è stata sollevata, la gabbietta si è aperta; la famiglia ha così recuperato il proprio trasportino per metterla in salvo. Al momento si trova in Gattile: se non avesse incontrato questa famiglia, la gatta (pare femmina, ndr.) sarebbe morta assiderata nella notte tra domenica e lunedì. Ringraziamo di cuore chi l’ha soccorsa!».

In questi mesi altri gatti sono stati abbandonati, ma mai in questo modo. Fermo restando che sbarazzarsi di un animale è un atto spregevole (esistono gattili e canili, oltre al buon senso) il Codice Penale (art. 727) sottolinea «chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino a un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro».

Nel pomeriggio di ieri, è pervenuta una segnalazione anonima circa il proprietario, la gatta è stata riconosciuta grazie alle foto diffuse via web. L’auspicio è che le forze dell’ordine facciano luce su questa vicenda chiarendo chi l’ha lasciata così.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy