Salta al contenuto principale

Novità a Trento, tariffa rifiuti oltre 30 appartamenti si calcolerà sul totale della casa

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 30 secondi

Condominio con oltre 13 appartamenti? Cambia il sistema di raccolta del rifiuto residuo, e la spesa verrà ripartita fra tutte le utenze. Quindi vigilate sul vostro vicino e state attenti che tutti facciano bene la differenziata.

Sono infatti in arrivo nel territorio di Trento le lettere informative di Dolomiti ambiente: si parte il 1° gennaio 2021.

Scrive il Comune: sulla base di quanto deciso nei mesi scorsi dal Consiglio comunale, a partire dal 1° gennaio 2021 cambia nella città di Trento il sistema di raccolta del rifiuto residuo, con l’intento di aumentare il numero di utenze dotate di contenitori individuali e di misurare, per una maggiore fetta di popolazione, la quantità di rifiuto effettivamente prodotta grazie alla registrazione degli svuotamenti effettuati dalla singola utenza.

Per i condomini fino a 13 unità abitative il sistema di misurazione puntuale della quantità di rifiuto residuo conferito da ciascuna famiglia è già stato introdotto a partire da luglio 2017.

Il progetto «Oltre i 13» prevede:

• per gli edifici tra le 14 e le 30 unità abitative la consegna a ciascuna famiglia di un mastello del residuo da 30 litri

• le utenze residenti in edifici con più di 30 unità abitative dovranno conferire il rifiuto prodotto all’interno del cassonetto condominiale. Il volume totale registrato per l’utenza condominiale aggregata sarà poi ripartito tra tutte le singole utenze in base al numero di componenti del nucleo familiare e sarà utilizzato per il calcolo della quota variabile della bolletta.

• per 5 edifici oltre le 30 unità abitative sarà sperimentato il cosiddetto “Sistema Colombo”, che misura il residuo prodotto da ciascuna famiglia grazie all’utilizzo di mastelli personali che conferiscono all’interno di un cassonetto condominiale in grado di addebitare lo svuotamento alla singola utenza.

La distribuzione dei nuovi dispositivi agli utenti verrà effettuata porta a porta da Dolomiti ambiente a partire dal 1° ottobre.

Dal 1° gennaio 2021 non si potranno più utilizzare i sacchetti verdi Tari.

Rimane invariato il sistema di raccolta dei rifiuti sanitari (pannoloni, traverse, presidi sanitari), che vengono quindi conferiti a parte rispetto al contenitore del residuo, negli appositi sacchi distribuiti a chi ne ha diritto, rispettando il calendario previsto per la raccolta differenziata della zona di residenza.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy