Salta al contenuto principale

Scivola e sbatte la testa:

soccorso escursionista

di 77 anni ai laghi Colbricon

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Intervento in soccorso di un escursionista lombardo di 77 anni, scivolato per un’ottantina di metri lungo un pendio ripido di ghiaioni a una quota di circa 2.000 metri.

L’uomo stava percorrendo il sentiero che dai laghi Colbricon porta a Malga Ces quando ha perso l’equilibrio ed è scivolato lungo il pendio sbattendo la testa e procurandosi diverse escoriazioni. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 13.30 da parte dei compagni di escursione.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino orientale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha fatto sbarcare sull’infortunato il Tecnico di elisoccorso e l’equipe medica. L’uomo è stato stabilizzato, imbarellato e recuperato a bordo dell’elicottero con il verricello per il trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento.

In contemporanea si è svolto un altro intervento che ha visto impegnati gli operatori della Stazione San Martino di Castrozza in soccorso di una persona che si è sentita poco bene sul sentiero nei pressi del rifugio Rosetta (gruppo Pale di San Martino).

La donna è stata raggiunta dai soccorritori e portata con la barella portantina fino agli impianti di risalita. Nel frattempo le sue condizioni sono migliorate ed è quindi rientrata a valle in autonomia insieme al marito.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy