Salta al contenuto principale

Dalla giunta il via libera al collegamento funiviario da San Martino di Castrozza a Passo Rolle

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

Collegamento funiviario del Rolle e pista di sci “Panoramica”: positiva la valutazione della Provincia.

Nella seduta di ieri la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore all’urbanistica e ambiente Mario Tonina, si è pronunciata positivamente sulla compatibilità ambientale del progetto di collegamento funiviario San Martino-Rolle e della pista da sci di rientro.

La decisione ha recepito quanto emerso nel corso della seduta della Conferenza dei servizi del 10 dicembre scorso in cui le strutture provinciali e gli enti interessati avevano condiviso il progetto, indicando prescrizioni e condizioni specifiche per un ulteriore miglioramento ambientale e paesaggistico dell’opera, che dovranno essere recepite nelle successive fasi autorizzatorie e concessorie.

Il progetto per la mobilità complessiva tra San Martino di Castrozza e passo Rolle prevede la realizzazione di un collegamento funiviario tra l’abitato di San Martino e passo Rolle (con 4 stazioni “Bellaria – Nasse – Fosse di Sopra” e “Fosse di Sopra – passo Rolle”) e una nuova pista da sci di rientro “Panoramica” (che parte da Malga Fosse per arrivare a Nasse).

L’idea progettuale, che costituisce la base di partenza per lo sviluppo dell’intero progetto, è quella di collegare le località di San Martino di Castrozza e il Passo Rolle tramite una cabinovia decaposto. Le ski aree Tognola, Ces, Colverde e Passo Rolle non dovranno più essere viste come singole aree sciistiche accessibili esclusivamente tramite i mezzi privati dai rispettivi parcheggi di arroccamento ma come un unico comprensorio con diverse porte di accesso facilmente raggiungibili dal centro abitato.

Spiega il comunicato stampa: «Gli obiettivi di sviluppo essenziali dell’intervento riguardano:

1. la messa in rete delle aree sciabili di San Martino di Castrozza e Passo Rolle;

2. l’avvicinamento dell’accesso alle skiaree al centro abitato di San Martino di Castrozza (SKI Center a Pra delle Nasse);

3. la razionalizzazione della mobilità su gomma pubblica e privata presso l’abitato di San Martino di Castrozza (punti di accesso alla skiarea ed alle aree di arroccamento);

4. una futura valorizzazione dell’area di Malga Fosse di Sopra; 5. la possibilità di attuare una razionalizzazione degli impianti al Passo Rolle (zona Campo Scuola).

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy