Salta al contenuto principale

Stasera on line le letture

di Maura Pettorruso

contro la violenza di genere

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
3 minuti 24 secondi

Ancora oggi, come registra il report della Polizia di Stato, ogni 15 minuti si verificano reati di violenza contro il genere femminile. Durante l’emergenza sanitaria, dai dati del Viminale, è emerso che sono addirittura triplicati gli omicidi che hanno avuto come vittima una donna, arrivando a un femminicidio ogni due giorni. L’ambito di maggior pericolosità oggi è quello familiare, dove avvengono oltre la metà degli omicidi in Italia. La situazione è ulteriormente peggiorata durante il lockdown che ha costretto alla convivenza forzata molte donne con rapporti difficili in famiglia e donne in via di separazione da mariti e compagni violenti.

Spesso si considerano atti di violenza solo le percosse, le lesioni, le minacce o lo stupro, contestualizzati in un ambiente degradato e caratterizzato da scarsa cultura o da condizioni economiche difficili. Ma la violenza non ha alcun cliché e si può manifestare con dinamiche diverse e in contesti culturali e socio economici di ogni livello, concretizzandosi sia in comportamenti nascosti sia evidenti. Si legge inoltre che la violenza fisica omicida si manifesta come un raptus momentaneo: in realtà non è mai o solo così. La violenza si manifesta sempre in progressione ed è doveroso educare a saper riconoscere i comportamenti sentinella in modo da poter agire prima che si verifichino conseguenze irreparabili, sradicando la cultura della violenza e promuovendo l’educazione all'affettività.

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite l’Amministrazione Comunale di Sant’Orsola Terme propone per mercoledì 25 novembre 2020 alle ore 20.30 “Scrivere, un gesto di protezione contro la violenza di genere”.

Saranno letti dall’attrice Maura Pettorruso alcuni brani tratti da “I diari della Quarantena” scritti da 8 donne che fanno parte del gruppo “I Coralli" che durante il lockdown hanno esternato le loro paure, le loro emozioni e i loro sentimenti utilizzando la scrittura come un mezzo per raccontare e raccontarsi, per conoscersi e per condividere le proprie emozioni. Nel corso della serata, che per motivi legati all’emergenza COVID, sarà trasmessa sulla pagina Facebook e successivamente sul canale Youtube dell’Amministrazione, interverrà la dott.ssa Paola Taufer, Presidente della Commissione Pari Opportunità tra Donne e Uomini della Provincia autonoma di Trento che presenterà i lavori della Commissione stessa e i temi di cui si occupa. Sarà inoltre presente Elda Detassis, operatrice del Centro Antiviolenza di Trento che presenterà l’APP TeStalking realizzata dal Centro per aiutare le donne a dar voce alle loro emozioni e a parlare di sé stesse. Sarà evidenziato dunque, partendo dai racconti dei diari, quanto sia importante per una

donna riconoscere le proprie emozioni quando pensa di subire atteggiamenti persecutori e imparare a dare forma al proprio stato d’animo in una situazione complessa, delicata e potenzialmente rischiosa, per potersi tutelare il prima possibile.

L’evento si propone di sensibilizzare e promuovere in particolare l’attenzione verso le proprie emozioni e l’assunzione di comportamenti corretti per imparare a riconoscere il proprio stato d’animo, le proprie paure e i propri atteggiamenti in una situazione difficile e complessa.

È possibile seguire l’incontro mercoledì 25 novembre alle ore 20.30 sulla pagina Faceboock dell’Amministrazione Comunale di Sant’Orsola Terme e in replica il giovedì 26 novembre 2020 dalle ore 18 su YouTube.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy