Salta al contenuto principale

Michele Cristoforetti centra la semifinale del Premio Bertoli

Il cantautore di Avio sarà on stage il 10 maggio a Castelfranco Emilia con i musicisti della band Kascade

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 3 secondi

C'è anche il cantautore trentino Michele Cristoforetti fra i semifinalisti della settima edizione del Premio Bertoli, nella sezione dedicata ai "Nuovi Cantautori". L'artista di Avio è infatti fra i ventisette protagonisti della semifinale del concorso che si svolgerà il 10 e 11 maggio nella piazza di Castelfranco Emilia. Il brano di Cristoforetti "Vita è", prodotto da Max Marcolini, infatti è stato scelto fra le oltre 200 canzoni arrivate da tutta Italia agli organizzatori del concorso. Per Michele Cristoforetti, impegnato in questi mesi in un tour che farà tappa anche in regione ad Egna l'11 maggio, Pierangelo Bertoli è un punto di riferimento imprescindibile: "Da sempre mi sento legato alla lezione di Bertoli - racconta all'Adige Cristoforetti - e da tempo con la mia band, i Kascade, abbiamo nel nostro repertorio classici come "Gente metropolitana", "Una Strada" e "Il centro del fiume" sempre apprezzati non solo da chi conosce il cantautore emiliano ma anche dal pubblico più giovane".

Per Cristoforetti: "Bertoli è stato un guerriero di quelli veri, una persona che combattuto per gli umili, gli emarginati, denunciando spesso la leggerezza e la falsità. Un rivoluzionario di quelli che non ce ne sono più, capace di andare "A muso duro", come recita uno dei suoi classici, per tener fede ai propri ideali e principi. Un esempio come artista e come uomo, timido ed introverso che con la sua imponente voce mi ha sempre affascinato".

Il premio Pierangelo Bertoli nasce come riconoscimento del valore artistico e sociale dei cantautori italiani e negli anni è stato conferito anche a Enrico Ruggeri, Stadio, Luca Carboni e Eugenio Finardi. La rassegna dedica spazio anche ai cantautori emergenti: nella serata finale, viene assegnato il premio in denaro "Nuovi Cantautori" mentre gli altri tre premi "A muso duro", "Per dirti t'amo" e "Italia d'oro", vengono attribuiti a tre artisti per brani che celebrano l'anticonformismo, l'indipendenza intellettuale, l'amore, e la situazione politico-sociale contemporanea

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy