Salta al contenuto principale

Bolzano Festival Bozen

non rinuncia, ma rilancia

con un'estate a tutta musica

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

Il Bolzano Festival Bozen torna in veste compatibile con le norme di sicurezza e con un programma musicale innovativo per un agosto votato alla musica classica. Il Concorso Busoni e l’Accademia Gustav Mahler saranno spostate all’autunno con nuove modalità.
Bolzano diventerà in agosto un grande palcoscenico con numerosi interventi musicali all’aperto, nei cortili privati, nelle chiese e nelle piazze di ogni quartiere.

Il programma dal 1° al 30 agosto è ricchissimo, quasi quotidiano, con piccoli e grandi momenti musicali per i cittadini e per gli ospiti. Si passerà dai recital pianistici degli storici partecipanti del Busoni ai concerti cameristici con membri delle passate edizioni dell’Accademia Mahler. Ospiti graditi le eccellenze locali, dalla Streicherakademie a piccole formazioni di maestri dell’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano. I musicisti di Antiqua proporranno una rassegna di musica su strumenti storici mentre il cinema open-air avrà una serie di serate dedicate alla musica classica.

Ancora oltre si spinge la composizione del gardenese Eduard Demetz che aprirà il festival: una partitura che utilizza le campane delle chiese di Bolzano e coinvolgerà tutta la città. Il Festival si svolgerà con il sostegno del Comune di Bolzano nel rispetto di tutte le misure di sicurezza e le distanze previste.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy