Salta al contenuto principale

Numero verde coronavirus

migliaia di chiamate dai trentini

martedì scorso picco di 1500 - VIDEO

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

Da quando è stato attivato in Trentino il numero verde 800.867.388 per informazioni di carattere tecnico, sanitario o di altra natura, nell’ottica di prevenire la diffusione del Coronavirus anche attraverso una corretta informazione, sono state ricevute dagli operatori centinaia di chiamate, con un picco, nella giornata di martedì 25 febbraio, di 1.500 richieste. L’afflusso delle telefonate, in mancanza del numero verde - si legge in una nota della Provincia - avrebbero creato un notevole ostacolo all’operatività del 112 che è destinato all’emergenza sanitaria quotidiana. Il servizio del numero verde è stato istituito su modello del numero unico di emergenza e utilizza la stessa struttura tecnologica e operativa: è infatti multilingue e permette la tracciatura delle chiamate, anche per intercettare eventuali bisogni di emergenza da dirottare sul 112.

Per ringraziare il personale e i volontari della Centrale unica di emergenza per grande impegno profuso in questi giorni e constatare di persona il funzionamento del servizio, il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, e l’assessore alla salute, Stefania Segnana, si sono recati questa mattina nella sede di Trento, dove hanno anche svolto un incontro tecnico con il responsabile del servizio Prevenzione rischi Stefano Fait, il direttore di Trentino emergenza, Paolo Caputo, ed il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale, Paolo Bordon. 

 

 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy