Salta al contenuto principale

Camion prende fuoco:

fumo nero a Meano

non ci sono stati feriti

 

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

Attimi di paura e qualche disagio per gli abitanti del sobborgo di Meano dove, nella mattina di ieri, ha preso fuoco un camion in transito sulla Strada provinciale 76.

Il mezzo, appartenente ad un’impresa edile di Brunico, si è incendiato una volta entrato nella zona abitata di Meano, mentre le fiamme sono divampate solo una volta che il conducente, dimostrando prontezza di riflessi e molto sangue freddo, è riuscito a spostare il mezzo fuori dalla zona residenziale, in una piazzola a lato della carreggiata.

Il camion, uno dei tanti che attraversano quotidianamente l’arteria del porfido (il più rapido collegamento tra le zone estrattive e la Valle dell’Adige), trasportava materiale edilizio, tra cui pietra lavorata e tubi in materiale plastico. Fortunatamente, non vi sono stati feriti, mentre l’intervento immediato dei vigili del fuoco volontari della zona, coadiuvati da un’autobotte del corpo permanente dei pompieri di Trento, ha permesso di domare le fiamme in pochi minuti.

«Il camion, dotato di rimorchio articolato, trasportava porfido lavorato e tubi in plastica», ha spiegato il comandante del corpo di Meano, Martino De Biasi, tra i primi ad essere intervenuti sul posto. «Non sono ancora chiare le ragioni che hanno portato all’incendio - ha aggiunto, parlando di un possibile innesco direttamente dal carico - anche se, grazie alla prontezza del conducente, non vi sono stati pericoli per le persone del posto e per gli automobilisti in transito».
Secondo la ricostruzione effettuata dai pompieri, l’autista si è accorto dell’incendio sul rimorchio subito dopo essere entrato a Meano, all’altezza del cimitero. Non riuscendo ad aver ragione delle fiamme con l’estintore a bordo del mezzo, ha ripreso la corsa fino alla prima piazzola in una zona isolata, dove ha chiamato i soccorsi. Nel frattempo, è riuscito anche a staccare il rimorchio dalla motrice, in modo da circoscrivere il più possibile l’incendio ed evitare che si propagasse al serbatoio di carburante.
Sebbene la combustione non sia durata più di mezz’ora, generando una colonna di fumo nero visibile anche a grande distanza, la viabilità ne ha risentito per buona parte della giornata. I vigili del fuoco sono rimasti impegnati fino a metà pomeriggio.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy