Salta al contenuto principale

A 19 anni picchiata e rapinata

da due giovani che volevano

300 euro per un passaggio

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

Hanno dato un passaggio a una ragazza e poi hanno cercato con le minacce di farsi consegnare 300 euro.
Per questo un macedone e un albanese di 21 anni, pregiudicati, sono stati denunciati dai carabinieri di Borgo per estorsione e di rapina, ai danni di una giovane cameriera, di origine pakistana, che vive a Pergine.

La diciannovenne, lo scorso 6 luglio, al termine del lavoro, ha chiesto un passaggio in auto ai due 21enni che aveva conosciuto da poco, per raggiungere Baselga di Pinè. Giunta a destinazione, le hanno chiesto 300 euro per il passaggio, minacciandola di morte.

La donna ha consegnato loro i 50 euro che aveva nel portafogli, ma i due l’hanno riportata a Pergine, presso l’hotel dove domicilia, per ottenere il restante denaro, accompagnandola in camera e facendosi consegnare altri 150 euro.

La ragazza temendo seriamente per la propria incolumità, ha tentato di avvisare i Carabinieri, ma, scoperta, l’hanno privata del cellulare e colpita ripetutamente con schiaffi e calci, lasciandola dolorante a terra.

Impaurita e terrorizzata, ha deciso comunque di denunciare, però solo dopo qualche giorno l’accaduto.

Le immediate indagini dei Carabinieri hanno condotto alla ricostruzione dell’intera vicenda, ripercorrendo minuziosamente il tragitto dei malviventi e in meno di 24 ore sono riusciti a risalire all’identità dei due criminali, che, una volta trovati, sono stati condotti in caserma e denunciati.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy