Salta al contenuto principale

Gara di solidarietà per Eleonora

tanti trentini stanno aiutando

la bimba di 8 anni con il tumore

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

Eleonora è una bambina trentina di 8 anni. Da febbraio si è trovata a combattere con un nemico grande e terribile, un raro tumore al tronco cerebrale. Dopo un primo intervento a Verona e la chemioterapia durante il lockdown, ora la piccola ha bisogno di cure specifiche, che possono salvarle la vita. Ma i costi sono molto alti e allora la famiglia, con coraggio, ha raccontato la storia e ha chiesto un aiuto a tutti.

A scrivere un commovente appello sui social sono stati il papà, Robin Scott Mutch, conociutissimo in Trentino per essere il sassofonista dei The Ducktails, e la mamma Maria Prystash. L’obiettivo è quello di raccogliere 50 mila euro: una cifra importante ma non impossibile se i trentini (amici e non della coppia e della bimba) si confermeranno campioni di generosità e di solidarietà. «La risposta della comunità è stata stupenda e inaspettata: un vicinanza bellissima», dice il papà.

Nella lettera pubblicata su Facebook, e pubblicata ieri sul sito dell’Adige.it, il papà ha spiegato la situazione: «Cari parenti, amici e conoscenti, questo 2020 è un anno pieno di difficoltà: purtroppo il 9 febbraio scorso abbiamo ricevuto la più terribile notizia che dei genitori possano sentire. Nostra figlia Eleonora di 8 anni, quando meno ce lo aspettavamo, non si è sentita molto bene e in seguito ad alcuni accertamenti le è stato diagnosticato un raro tumore al tronco cerebrale».

I genitori hanno reagito con forza e coraggio. Prosegue l’appello: «Qualche settimana fa ci siamo rivolti alla clinica universitaria di Zurigo, dove è presente un centro di ricerca che si occupa solo di questo tipo di tumore. Lì Eleonora potrebbe ricevere delle cure più efficaci, basate su un esame genetico che si sta svolgendo alla Clinica universitaria di San Francisco».
Una possibilità, quindi. Una luce che i genitori vogliono provare a tenere accesa, cogliendo la possibilità. I costi, però, sono alti e allora è partita la richiesta di un supporto economico.
«Ci troviamo, nostro malgrado, nella situazione di dover raccogliere dei fondi per finanziare le cure per nostra figlia. Vi ringraziamo fin d’ora per il vostro aiuto, vi chiediamo gentilmente anche di condividere questo post il più possibile, grazie».

La bambina studia violino ai Minipolifonici, che hanno aderito alla raccolta fondi. Ma già in tanti hanno iniziato a contribuire, ognuno per quello che è nelle proprie possibilità, sia diffondendo l’appello sia mettendo mano al portafoglio.

Per chi volesse aiutarli, c’è un conto aperto presso la Cassa Rurale di Trento

IBAN IT 70 B 08304 01806 000006357294

intestato Mutch Robin Scott-Prystash Mariya

o si può fare un pagamento con PAY PAL a questo LINK  paypal.me/ForEleonora

o rintracciando l'account con la mail chipakmaria@gmail.com

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy