Salta al contenuto principale

Cade da solo in moto,

gli arriva un maxi conto

Chiudi
Apri
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

Vedendolo a terra i passanti hanno chiamato subito i soccorsi e, sul posto, sono intervenute anche le forze dell'ordine. Un gesto di altruismo e civiltà di cui, a posteriori, il diretto interessato avrebbe fatto volentieri a meno. Quella caduta solitaria dalla moto, mentre era fermo al semaforo, gli è costata infatti 7.750 euro. A tanto ammonta il decreto penale di condanna che ha ricevuto per guida in stato di ebbrezza. Una sanzione che l'uomo, assistito dall'avvocato Claudio Tasin, ha però deciso di impugnare: ha presentato opposizione e, dunque, affronterà un processo. 

Protagonista della disavventura un 60enne trentino, che alle 23.30 di sera si trovava in sella alla sua motocicletta a Pergine Valsugana. All'altezza del semaforo l'uomo ha perso l'equilibrio della due ruote ed è finito a terra, rimanendo peraltro incastrato sotto il telaio. A quel punto sono stati allertati i soccorsi e sul posto sono arrivate anche le forze dell'ordine. La caduta non gli aveva provocato ferite e, dunque, l'uomo pensava di potersene tornare a casa tranquillamente. Ma, evidentemente, le sue condizioni hanno subito insospettito gli agenti, che hanno invitato il motociclista a sottoporsi all'alcoltest. Il sessantenne ha però rifiutato, ma questo non gli ha evitato di finire nei guai. Le forze dell'ordine lo hanno denunciato perché, dopo avere assunto bevande alcoliche e sotto l'influenza di queste - come viene contestato - si era messo alla guida della moto. E il fatto che sia successo in orario notturno e che l'uomo abbia provocato un incidente stradale, benché senza feriti, ha fatto scattate la violazione più grave. A quel punto, visto che secondo la procura la responsabilità dell'uomo emergeva in modo chiaro, è arrivato un decreto penale di condanna da 7.750 euro, un'ammenda a cui si sono aggiunti anche la sospensione della patente di guida per sei mesi e pure la confisca del veicolo.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy