Salta al contenuto principale

Genio Guastatori, cambio

al vertice: il comando

al colonnello Quarto

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Si è svolta ieri la Cerimonia di avvicendamento al comando del 2° Reggimento genio guastatori dell’Esercito, presso la caserma «Cesare Battisti», di Trento.

Dopo tre anni di comando, il colonnello Gaetano Celestre ha consegnato il mandato al colonnello Michele Quarto. Lo riporta una nota dell’Esercito italiano.

L’evento, condotto nel rispetto delle misure di distanziamento sociale, è stato presieduto dal colonnello Enzo Ceruzzi, comandante del Distaccamento alla sede nazionale della Brigata alpina «Julia». Nel corso della settimana, i due comandanti in avvicendamento hanno incontrato le autorità locali.

Il 2° Reggimento genio guastatori è impegnato nell’attività di bonifica di residuati bellici presenti nella regione Trentino Alto Adige e nel supporto alla Protezione civile e al Servizio sanitario in risposta all’emergenza pandemica.

Il nuovo comandante è stato ricevuto ieri dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti. Il presidente ha colto l’occasione per salutare anche il colonnello Gaetano Celestre, che lascia il comando del reparto, ringraziandolo per il suo impegno.

Nel corso del cordiale incontro è stata ribadita la volontà di rafforzare la già solida collaborazione fra l’Esercito e la Provincia, sia sul fronte della Protezione civile, come avvenuto in occasione della tempesta Vaia, sia per dare risposte alle esigenze immobiliari delle Forse Armate presenti in Trentino. Al riguardo è in agenda, nelle prossime settimane, Covid permettendo, una visita del Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy