Salta al contenuto principale

I vaccini funzionano,
non perdiamo tempo

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

Per fewrmare la pandemia occorre vaccinarsi in tanti: la lettera di un esperto, e la risposta del nostro Direttore

I vaccini funzionano, non perdiamo tempo

Buongiorno Alberto, seguendo un po’ da lettore curioso la stampa che riguarda il “nostro virus”, ho l’impressione che stia nascendo, dopo quella dei negazionisti e dei no vax (categorie pericolose), la stirpe dei “mutazionisti allarmisti”, forse un po’, ma non troppo, meno pericolosa delle prime due. In pratica il virus in oggetto si comporta (strano vero?) come si comportano normalmente i virus.

Durante i miliardi di replicazioni si assiste ad un certo numero di mutazioni nella sequenza del RnA virale. Ne sono state identificate alcune centinaia fino ad ora, ed alcune hanno assunto nomi geografici eleganti (variante inglese, variante sudafricana ecc ecc) come se ogni popolazione (o almeno gli studiosi ed i giornalisti) volessero appropriarsi di un virus “di casa”. Il problema però riguarda l’ipotesi che le mutazioni rendano il virus in qualche modo più pericoloso, più contagioso più qualche cosa insomma che possa destare allarme, sono per ora poco significative: in sintesi mutazioni che cambiano di poco le nostre possibilità di contagiarci, guarire o morire.

La notizia più “preoccupante”, riguarda quella che viene chiamata familiarmente Mutazione G in cui è coinvolta la struttura dello Spike (la spina che circonda il virus e che costituisce in pratica la chiave che il virus utilizza per penetrare nelle nostre cellule e replicarsi).

In questa variante uno dei 1.300 aminoacidi che costituiscono una proteina dello spike è cambiato (un acido Aspartico sostituito da una Glicina da cui il nome G). La domanda che ci si pone è: i vaccini che, finalmente stanno arrivando, sono efficaci contro questo virus mutato? La risposta della pubblica opinione è «Mah?», mentre l’OMS assicura che i vaccini attuali non risentono negativamente di questa variante. Quindi i Mutazionisti hanno torto? Sì e no. Sì, perché i vaccini attuali funzionano; no, perchè questo deve essere un forte segnale per accelerare al massimo la campagna vaccinale per giungere al traguardo della immunizzazione di massa prima che una (per ora) ipotetica mutazione modifichi lo spike in modo tale da renderlo non più attaccabile dai nostri attuali vaccini. Buon vaccino a tutti.

Roberto Quaini


 

Ascoltiamo gli esperti, facciamolo tutti

Anche ieri - come evidenziato in diversi tg e su più giornali - gli esperti hanno effettivamente confermato che il vaccino è valido anche rispetto alle mutazioni del virus, ma non c’è dubbio: la cosa migliore è non perdere tempo. Se ci vaccineremo tutti in tempo e se ascolteremo gli esperti (come te, caro dottor Quaini) riusciremo davvero a sconfiggerlo, questo maledetto covid19.

lettere@ladige.it

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy