Salta al contenuto principale

Strage di Bologna: 40 anni dopo
ergastolo per l’ex terrorista
dei Nar Gilberto Cavallini

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Condanna all’ergastolo per l’ex terrorista dei Nar Gilberto Cavallini, nel processo sulla Strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980. La sentenza è stata letta dalla Corte di assise, dopo sei ore e mezza di camera di consiglio.

«Io sono pentito di quello che ho fatto, di quello che non ho fatto non mi posso pentire. Dico anche a nome dei miei compagni di gruppo che non abbiamo da chiedere perdono a nessuno per quanto successo il 2 agosto 1980», ha detto Cavallini, nelle dichiarazioni spontanee al termine del processo.

«Ribadisco il concetto espresso da Francesca Mambro davanti a una Corte di assise, molti anni fa. Non siamo noi che dobbiamo abbassare gli occhi a Bologna».

La sentenza, a 40 anni dai fatti, dopo quasi due anni di dibattimento e decine di testimoni. 

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy