Salta al contenuto principale

A22, litigio tra automobilisti

Costringe un'auto a fermarsi

e accoltella il conducente

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

Una lite scoppiata in autostrada sulla A22 del Brennero tra Carpi e Campogalliano, nel Modenese, è finita con l’accoltellamento di un 52enne - operato d’urgenza all’addome, non è in pericolo di vita - e la denuncia di un 46enne con l’accusa di lesioni aggravate.

I fatti risalgono a poco prima della mezzanotte sulla corsia di decelerazione dell’uscita del casello autostradale di Campogalliano, all’ altezza del cavalcavia 145, quando un automobilista, dopo aver inveito per una manovra azzardata di un altro guidatore lo ha inseguito e costretto a fermare la propria corsa, ponendosi di fronte al veicolo per farlo accostare.

Sceso dall’auto, si è avvicinato a piedi con un coltello in mano e, senza perdersi in chiacchiere, ha vibrato un fendente all’addome del malcapitato sotto gli occhi della moglie. Non spingendosi oltre, probabilmente, perché accortosi del passaggio, sulla carreggiata opposta, di una pattuglia della Polizia Stradale.

L’uomo, riuscito a scappare prima dell’arrivo della pattuglia, è stato identificato dagli agenti della Squadra Mobile di Modena dopo circa due ore. Già noto alle forze dell’ordine è stato rintracciato nella sua abitazione a Campogalliano.

L’automobilista ferito - un milanese di 52 anni residente a Carpi - è stato trasportato d’urgenza all’ospedale, dove è stato operato all’addome con una prognosi di 30 giorni e dichiarato fuori pericolo.

Essendo scaduti i termini temporali per procedere all’arresto in flagranza e non essendoci i presupposti per il fermo, in accordo con il magistrato di turno, il 46enne è stato denunciato a piede libero rimettendo alla valutazione dell’autorità giudiziaria eventuali misure cautelari successive per il reato di lesioni aggravate.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy