Salta al contenuto principale

Lo studio Usa sul coronavirus:

«In Italia fine della pandemia

il 19 maggio, se non si molla»

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

La fine della pandemia da Covid-19, con zero decessi, è «prevedibile in Italia il 19 maggio, salvo un allentamento delle misure di distanziamento sociale o un rimbalzo dei contagiati», e il totale dei decessi registrati sarà di 20.300 al 4 agosto 2020.

Sono le previsioni sull’evoluzione del Covid-19 in Europa elaborate dall’Institute for Health Metrics and Evaluation (Ihme), organizzazione indipendente della School of Medicine dell’Università di Washington, che fornisce i dati alla Casa Bianca.

Secondo le previsioni dello studio, pubblicato oggi, l’Italia ha superato la propria fase di picco, eccezion fatta per Calabria (picco previsto per oggi, 7 aprile) e Puglia (16 aprile).

In Europa complessivamente, si conteranno, sulla base delle stime dell’Ihme, oltre 150mila decessi alla fine della prima ondata della pandemia.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy