Salta al contenuto principale

I social oscurano Trump?

La destra americana migra

su "canali" alternativi

 

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Applicazioni alternative a Facebook e Twitter stanno crescendo di popolarità negli Stati Uniti tra i conservatori, perché a differenza dei due social 'mainstream' non segnalano né censurano i post con affermazioni infondate o fuorvianti sulle elezioni presidenziali. Le più gettonate dai sostenitori di Trump sono Parler, Rumble e MeWe, che stanno vedendo correre il numero di download.

Parler, fondata nel 2018, è tra le applicazioni più scaricate in Usa negli ultimi giorni su iPhone e dispositivi Android.

 In una settimana, come evidenzia il Wall Street Journal. il numero di download è raddoppiato, raggiungendo i 10 milioni.

In crescita anche Rumble: questo mese prevede che a guardare i video sulla sua piattaforma saranno dai 75 ai 90 milioni di utenti, contro i 60,5 milioni del mese scorso. Stesso trend per MeWe, che si presenta come "l'anti-Facebook", senza pubblicità né pregiudizi politici, ed è diventata molto usata da conservatori e cospirazionisti, e per Gab, frequentato da esponenti di estrema destra tra cui neo-nazi e suprematisti bianchi.

A veder aumentare l'apprezzamento è anche Newsmax. La piattaforma ha fatto sapere che più di 3 milioni di persone hanno seguito la copertura della notte elettorale e che l'applicazione è balzata tra le 10 più scaricate. Newsmax Media possiede anche una tv via cavo che, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere acquisita dagli alleati di Trump come alternativa di destra a Fox News.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy