Salta al contenuto principale

Djokovic è tornato: batte Nadal

in una partita epica e vola

in finale a Wimbledon

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

È Novak Djokovic il secondo finalista del singolare maschile di Wimbledon, terza prova dello Slam della stagione, in scena sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club di Londra.

Il redivivo serbo, ex numero uno al mondo, attualmente al gradino 21 del ranking Atp, dodicesimo favorito del seeding, tornerà a giocare domani, quindi, una finale di un Major dopo quasi due anni (l’ultima l’ha giocata e persa agli Us Open nel 2016).

Oggi, al termine del match interrotto ieri sera, Djokovic ha sconfitto in cinque set lo spagnolo Rafa Nadal, numero uno Atp e due del tabellone, con il punteggio di 6-4 3-6 7-6 (9) 3-6 10-8.

La partita è stata giocata, proseguendo sulla falsa riga di ieri, al coperto e con luce artificiale. Sugli spalti anche le reali Kate e Meghan. La sfida, complessivamente, è durata 5 ore e 16’.

Domani, nell’atto conclusivo del prestigioso torneo britannico, il serbo affronterà il gigante, maratoneta sudafricano Kevin Anderson, otto del mondo e del seeding.

L'utilizzo della piattaforma dei commenti prevede l'invio di alcune informazioni al fornitore del servizio DISQUS. Utilizzare il form equivale ad acconsentire al trattamento dei dati tramite azione positiva. Per maggiori informazioni visualizza la Privacy Policy